Formula 1

McLaren: Boullier conferma l'amnesia di Fernando Alonso!

formula-1-mclaren-boullier-conferma-amnesia-fernando-alonso-001

Inizia a farsi luce sull’incidente che ha visto protagonista Fernando Alonso al Montmelò, ormai due settimane fa. L’iberico, che non sarà a Melbourne per la prima gara della stagione per via del tutto precauzionale, a causa dell’impato col muretto alla curva 3 avrebbe subito una perdita di memoria temporanea, come ha confermato lo stesso Eric Boullier ai collghi di Sky Sport. Nei giorni scorsi, i media spagnoli avevano diramato alcune indiscrezioni secondo le quali la memoria di Fernando Alonso di sarebbe fermata al 1995 per una settimana, quando il pilota ancora non correva in Formula 1. Eppure, più che una vera notizia, Eric Boullier ha additato queste indiscrezioni come futili speculazioni mediatiche.

«Si è trattato di una normale commozione cerebrale, con una conseguente e temporanea perdita di memoria. Non è stato un evento drammatico come i media lo hanno descritto, e ora è tornato tutto nella norma e Fernando sta bene. È una cosa privata, sta ad Alonso e ai suoi medici decidere cosa divulgare», ha confermato Boullier, anche se rimane ancora un mistero per quanto tempo il pilota della McLaren abbia sofferto della perdita di memoria e, soprattutto, quanto è stata profonda.

Come abbiamo già scritto la settimana scorsa, Fernando Alonso salterà la prima gara del campionato in Australia, che si disputerà a Melbourne il prossimo fine settimana, ma solo per via precauzionale: «Quando un paziente subisce una commozione cerebrale sono necessari 21 giorni di convalescenza per recuperare. Ecco perché i medici ci hanno fortemente consigliato di non far correre Fernando a Melbourne, e abbiamo deciso di seguire le loro direttive», ha puntualizzato Boullier, anticipando come Fernando Alonso, per correre in Malesia prima di ottenere il nulla osta dei medici a correre in Malesia, dovrà superare alcuni test per attestare che sia abbastanza pronto per guidare.

«Alonso verrà sottoposto a delle prove legate ai suoi tempi di reazione. Sono già in corso attualmente, e tutto sembra normale e continueremo a monitorare il nostro pilota». E intanto, proprio a dimostrazione della sua gran voglia di tornare in pista, ieri Fernando Alonso ha cinguettato di aver compiuto un’ora e mezza di allenamento fisico, tra bici, piscina e palestra per presentarsi in perfetta forma al secondo appuntamento della stagione.

Eleonora Ottonello
@lapisinha

Eleonora Ottonello

Mi chiamo Eleonora e sono di Genova. Scrivo per passione, nella vita di tutti i giorni sono un'educatrice cinofila. Non ho paura di dire (forse è meglio dire scrivere) quello che penso. Per me la sincerità e la franchezza sono alla base di ogni rapporto umano. Sono pignola e puntigliosa ma disordinata e pasticciona allo stesso tempo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio