DichiarazioniFormula 1

Marko: “Gli unici rivali di Verstappen sarebbero…”

Il consigliere della Red Bull non ha problemi nell’affermare che secondo lui solo due piloti potrebbero impensierire Verstappen

Helmut Marko ha le idee chiare su chi sarebbero gli unici rivali di Verstappen al volante di una RB19, anche se chiarisce molto bene che al momento sarebbe difficile per tutti battere l’olandese

Il Campione del Mondo in carica ha appena ottenuto l’ottava vittoria consecutiva e la decima della stagione, con un’altra prova di forza nel Gran Premio del Belgio. Per Marko le imprese del numero 1 sono imbattibili. Quest’ultimo però non ha problemi nell’affermare che potrebbero essere due i rivali di Verstappen al volante di una RB19.  Al consigliere austriaco è stato infatti chiesto di valutare la prestazione di Perez nella giornata di gara a Spa-Francorchamps e il margine di 22 secondi tra i piloti Red Bull alla bandiera a scacchi.

Queste le sue parole: “Essere secondi dietro a Max è come una vittoria“, ha affermato. “Non ci sarà nessun altro pilota in grado di stare con lui a un livello simile. Forse Alonso e Hamilton sarebbero più vicini, ma al momento nessuno potrebbe batterlo“. Ha poi proseguito: “So quanto è bravo Max e questo va considerato. Sta curando le gomme e va ancora veloce. Riesce a leggere la gara ed è così avanti con quello che sta facendo che è già passato. Questo è un talento innato“.

Red Bull non ha intenzione di fermarsi

Marko ha elogiato in modo speciale Verstappen, ma ha sottolineato che senza gli enormi sforzi che il team sta facendo, tutto ciò non sarebbe possibile. Il duro lavoro del team di Milton Keynes al momento ha permesso di portare a casa la tredicesima vittoria consecutiva della stagione. L’austriaco ha dichiarato: “È incredibile la prestazione di tutta la squadra, i pit stop, le strategie, i piloti. Nel mentre ci divertiamo anche un po’ con le conversazioni tra Max e il suo ingegnere Lambiase“.

Alla domanda sul momento della pausa estiva e se preferirebbe continuare a correre, Marko ha aggiunto: “Mi piacerebbe continuare, ma le persone che lavorano duramente, come i meccanici, hanno bisogno di recuperare“. Con l’obiettivo di conquistare entrambi i titoli mondiali per il secondo anno consecutivo, la Red Bull precede la Mercedes di 256 punti nella classifica costruttori dopo 12 gare, mentre l’Aston Martin è a 51 punti di distanza. La rincorsa verso il terzo titolo sembra sempre più in discesa.

Margherita Ascè

Mi chiamo Margherita, ho 20 anni e studio Comunicazione, Innovazione e Multimedialità all’Università di Pavia. Sono da sempre una grande appassionata di sport con un debole per i motori. Sogno di diventare pit lane reporter della Formula 1 per raccontare e vivere in prima persona le emozioni che solo questo sport sa regalare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio