Formula 1Gran Premio Gran Bretagna

Le autorità “minacciano” i tifosi per il GP di Gran Bretagna

La polizia ha avvisato i tifosi inglesi di non avvicinarsi al Circuito di Silverstone, altrimenti i due weekend non si disputeranno

Le autorità inglesi hanno avvisato i tifosi della Formula 1 e di Lewis Hamilton, per quanto riguarda il GP di Gran Bretagna che si disputerà ad agosto, di non avvicinarsi al Circuito di Silverstone.

A causa della pandemia di Covid-19 il calendario della Formula 1 ha subito modifiche, e il GP di Gran Bretagna si disputerà il 2 agosto e il weekend successivo ci sarà un secondo round, ma entrambi a porte chiuse e quindi senza tifosi.

Proprio a causa di questo provvedimento, le autorità inglesi anno vietato ai tifosi di avvicinarsi al Circuito di Silverstone, altrimenti la loro presenza potrebbe mirare l’organizzazione e lo svolgimento di entrambi i weekend, così come dichiarato dalla polizia del Northamptnshire:

“Gli organizzatori dell’evento hanno messo in atto misure rigorose e solide per ridurre al minimo il rischio di infezione e per proteggere il personale di gara, il personale dell’evento e la comunità locale. Qualsiasi incontro incontrollato di persone nell’area non solo comprometterebbe l’evento ma l’intera stagione della Formula 1″.

Il sovrintendente Dennis Murray, ha insistito sulla questione, ammettendo che ai tifosi non sarà permesso neanche l’accesso al di fuori del circuito:“Sto esortando i fan a godersi questi eventi da casa in quanto non sarà lecito, o in effetti possibile, guardare dalle recinzioni perimetrali. Chiunque provi a farlo verrà respinto dalla sicurezza di Silverstone che controllerà strettamente queste aree o i miei ufficiali”.

“Sebbene le gare si svolgano a porte chiuse, le misure di sicurezza che stiamo mettendo in atto saranno più rigorose che mai. Stiamo lavorando a fianco del circuito per offrire due eventi sicuri per entrambi i partecipanti, i loro team e le nostre comunità locali”.

Pubblicità

Ruggiero Dambra

Mi chiamo Ruggiero e sono un ragazzo pugliese di 23 anni, studente di giurisprudenza (presso l'Università degli Studi di Bari) e appassionato di Formula 1 fin da bambino. La mia "carriera" come editore inizia nel 2013 con la creazione di un piccolo blog dedicato inizialmente alla cronaca, per poi occuparsi di motorsport. Successivamente ho scritto per diversi siti riguardanti la F1, fino ad iniziare la mia avventura con F1world nel settembre 2018. Quando mi chiedono chi vincerà il mondiale secondo me, io rispondo: "Il migliore".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Utilizziamo servizi di terze parti per analizzare il traffico sul nostro sito e restare in contatto con i nostri visitatori. Vengono quindi trattati dati di navigazione, indirizzi IP anonimizzati e altri dati simili per mezzo di cookie, come indicato nelle nostre policy. Accettando l’uso dei cookie ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.