Formula 1Le 5 cose che non sapeviTrending Stories

Le 5 cose che non sapevi su Lando Norris

L’astro nascente di casa McLaren riserva ben più che qualche sorpresa in pista

Lando Norris è uno dei più promettenti piloti attualmente in griglia, oltre ad essere uno dei più giovani (classe 1999). Della stessa “scuola” di George Russell e Charles Leclerc, ha guadagnato fama e un posto nella vetta del motorsport con una carriera agonistica di successo nei campionati di kart, Formula 4, Formula 3, Formula 2 e Formula Uno. Mentre la sua carriera in Formula 1 è solo all’inizio nonostante abbia sfiorato la vittoria a Sochi, il suo pedigree nelle altre divisioni include numerosi podi, vittorie in gare e titoli di campionato. Ma ecco 5 cose che non tutti sanno sul giovane pilota inglese Lando Norris:

1. È il più giovane campione di kart di sempre

Nel 2010 Norris aveva vinto la categoria Cadet karting britannica per i piloti junior. La sua stagione 2013 è stata una stagione stellare, che gli ha fruttato l’argento nel campionato CIK-FIA KF Junior, la Supercoppa e l’Euro Series. Ha perso il titolo mondiale juniores, ma ha fatto ammenda l’anno successivo. Nel 2014 infatti, Norris è diventato il pilota più giovane di sempre a vincere il titolo mondiale, all’età di 14 anni nella massima categoria KF.

2. La Formula 1 non è sempre stata il suo sogno

Nonostante abbia iniziato la carriera agonistica in giovane età, Lando praticava equitazione già dai quattro anni. Solo alcuni anni dopo decise di passare dalle quattro zampe alle quattro ruote. Tuttavia, Norris ha affermato che non era appassionato di corse automobilistiche quando, all’età di sette anni, ha fatto il suo primo viaggio su una pista di kart al Clay Pigeon nel Dorset. “Ad essere onesto, ero più interessato alla Moto GP“, ha ammesso in un’intervista. Norris ha mostrato rapidamente un’attitudine per il kart ed è progredito tra i ranghi junior con suo fratello Oliver, che ha tre anni più di lui.

3. Lando: gamer oltre che pilota

Oggi, oltre ad essere uno dei piloti più promettenti è anche membro del team esport racing Apex Racing. Lando Norris ha un canale di gaming su Twitch, chiamato semplicemente landonorris, con oltre 1,2 milioni di follower. Mentre la maggior parte dei suoi contenuti sono corse con simulatori e giochi di corse arcade, a volte pubblica contenuti di altri videogiochi popolari come Player Unknown Battlegrounds. Gioca spesso con altri piloti il che ha creato la nomea del “quartetto f1” insieme a Russell, Leclerc e Albon.

4. La famiglia Norris ha anche un secondo pilota

Lando Norris è il secondo di quattro fratelli, con un fratello maggiore (Oliver Norris) e due sorelle minori (Flo e Cisca Norris). Oliver è stato un pilota competitivo di kart tra il 2008 e il 2014. Anche se potrebbe non aver avuto il successo nei kart del fratello minore, Oliver Norris ha registrato due podi, con entrambi i terzi posti nel 2012 e nel 2013 al 41° Trofeo Delle Industrie – KF3 e 42° Trofeo Delle Industrie – KF2 rispettivamente. Lando Norris è il figlio di Adam Norris, un gestore di fondi pensione e investitore di Bristol. In qualità di CEO di Horatio Investments, insieme alle sue altre iniziative imprenditoriali, Adam Norris ha accumulato una notevole quantità di denaro ed è riconosciuto come una delle persone più ricche di Bristol, rendendolo a sua volta la 501a persona più ricca del paese con un patrimonio stimato di 200 milioni.

5. Ha abbandonato gli studi per dedicarsi al mondo racing

Lando Norris ha studiato alla Millfield School in Street, Somerset, Inghilterra, Regno Unito. Sebbene abbia lasciato la scuola senza prendere i suoi GSCE a soli 16 anni, aveva un tutor privato che gli insegnava matematica e fisica. Lando Norris non ha frequentato l’istruzione superiore in un college o università, perché era già un membro del programma Young Driver della McLaren (un’accademia simile ad altre Accademie di Formula, come la Ferrari’s Driver Academy.). Una scelta forse azzardata ma che sembra essere stata ripagata con il successo che il ragazzo ha già ottenuto, con una carriera tutta in salita che lo attende.

Valerio Vanazzi

Classe 1999. Laureato in Storia Contemporanea ma anche Perito meccatronico. Appassionato di cinema e motori, nonché grande tifoso McLaren. Da marzo 2022 redattore per F1world.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button