DichiarazioniFormula 1Mercato Piloti F1

La Red Bull snobba Gasly: “Non sono deluso, sono sorpreso”

Il pilota francese dell’AlphaTauri non nasconde le sue perplessità in merito al mancato passaggio in Red Bull e punge la scuderia madre per il trattamento ricevuto

Dopo la riconferma in AlphaTauri, Gasly critica la Red Bull dichiarando di aver subito un trattamento peggiore rispetto a Vettel.

Dopo il suo declassamento nel team satellite avvenuto la scorsa stagione, nessuno avrebbe più scommesso un euro per le sorti di Pierre Gasly in Formula 1. Il pilota francese invece sta dimostrando di avere delle doti notevoli che lo hanno reso la vera sorpresa del campionato 2020. La stagione del francese è stata caratterizzata da continui piazzamenti in zona punti coronati dalla sorprendente vittoria a Monza. Tuttavia, nonostante l’ottima stagione, Gasly non verrà promosso in Red Bull il prossimo anno. Il francese continuerà la sua avventura con l’AlphaTauri.

Il mancato approdo in prima squadra ha suscitato perplessità in Gasly, che paragona la sua carriera a quella di Vettel. Il pilota tedesco prima del suo approdo in Red Bull, vinse a Monza con la Toro Rosso, esattamente come Gasly. Questo ha fatto pensare, al giovane dell’AlphaTauri, che in Red Bull abbiano riservato un trattamento migliore a Vettel. Non sono deluso, sono sorpreso“- ha detto il francese ai giornalisti in vista del GP dell’Emilia Romagna.

“In 14 anni Seb ha vinto una sola gara con la Toro Rosso, io sono l’unico altro pilota ad aver vinto una gara. Seb è stato promosso alla Red Bull e ha vinto 4 titoli con il team. Quindi devo dire che sono solo sorpreso di non essere stato  davvero preso in considerazione. Ho avuto due podi con l’AlphaTauri, penso che questa stagione stia andando bene. Da parte mia l’unica cosa che posso fare è dare delle buone prestazioni per avere più opportunità in futuro”-  ha continuato Gasly.

GASLY: “SOGNO DI LOTTARE AL VERTICE”

Pierre afferma adesso che l’unica sua priorità è continuare a fare bene con la scuderia di Faenza, un team in cui riesce ad esprimere tutta la sua potenzialità“Non voglio più pensarci davvero. Devo esibirmi il più possibile con l’AlphaTauri. Sono felice di essere qui, mi sto concentrando solo su questo weekend, cercando di ottenere il miglior risultato possibile per la squadra”.

Gasly ha ammesso, tuttavia, di aver saputo della sua riconferma nel team di Faenza diverso tempo prima dell’annuncio ufficiale. Il giovane dell’AlphaTauri spiega la sua mancata promozione in Red Bull: “Hanno la loro strategia, dipende da loro, penso che se vuoi una risposta migliore è meglio chiederglielo subito. Da parte mia come ho già detto non c’è delusione“.

“Sto arrivando ad un ottimo livello, riesco a mostrare il mio potenziale, riesco a dimostrare la mia velocità. Come dico, ho 24 anni, ovviamente il mio obbiettivo in Formula 1 è lottare al vertice e lottare per il campionato. Ma al momento ho solo bisogno di correre e fare il miglior lavoro possibile nella squadra in cui sono. Non sono deluso, sono davvero felice di continuare con l’AlphaTauri per un altro anno e continuerò a fare del mio meglio per questa squadra”.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.