DichiarazioniFormula 1

La Formula 1 potrebbe tornare in Sudafrica

Da Barcellona assicurano che è solo questione di pochi mesi per sapere se le monoposto riprenderanno a sfrecciare qui. Non succede dal lontano 1993

Oggi a Barcellona la prima giornata di test pre-stagionali. Dalla città catalana, giungono inoltre le voci di un possibile rientro del Sudafrica nel calendario della Formula 1 in un futuro neanche troppo lontano

Per ricordare l’ultimo GP disputato in Sudafrica dobbiamo tornare al lontano 1993, sul famoso circuito di Kyalami. A vincere quella gara, dopo la Pole,  fu l’inglese Nigel Mansell, che riuscì anche a  portarsi a casa il giro veloce.
Come ricorda soymotor.com, qualche mese fa, il Sudafrica aveva espresso il desiderio e l’interesse di tornare a far parte del campionato di Formula 1 e oggi, dal paddock di Barcellona che in questi giorni ospiterà i test invernali pre-stagionali di Formula 1, ne arriva l’ulteriore conferma.
Il presentatore televisivo Olav Mol ha infatti dichiarato che il GP di Sudafrica potrebbe essere più che un’ipotesi: “Nel paddock gira la voce secondo cui nei prossimi due mesi sapremo se il Gran Premio sudafricano tornerà nel calendario di Formula 1” – ha infatti affermato alla televisione olandese.

A QUANDO UN GP SUL TRACCIATO DI KYALAMI?

Stando a queste voci, sembrerebbe dunque essere solo questione di tempo prima di rivedere ufficialmente il ritorno del Sudafrica nel calendario mondiale. Un portavoce di Porsche Sudafrica e proprietario del circuito di Kyalami ha infatti dichiarato che già a maggio dello scorso anno sarebbero stati disposti a tornare in Formula 1 se avessero trovato una società indipendente a sostenere i costi.

Le parti interessate stanno dunque continuando a lavorare in sinergia per riportare nel Paese una categoria che manca da 27 anni: “Supportiamo tutti gli sforzi e manteniamo il nostro impegno nell’organizzazione di un Gran Premio di Formula 1 a Kyalami” – ha raccontato questo portavoce alla rivista britannica Autosport. Dal circuito hanno anche sottolineato che da parte del governo del Paese sarebbe necessario un supporto economico per rendere fattibile un progetto tanto impegnativo.

Topics
Pubblicità

Erika Mauri

Metà brianzola e metà romana, sono laureata in Lingue e attualmente studentessa magistrale di Linguistica applicata nella capitale; da sempre amo scrivere e lavorare con la lingua italiana in tutte le sue forme. Mi definisco una persona dinamica, intraprendente, coraggiosa e amante delle sfide, faccio della mia capacità organizzativa e del problem solving due delle mie qualità migliori, insieme alla facilità di collaborare con altri in gruppo e a un pizzico di anticonformismo. Amo viaggiare e sono appassionata di tecnologia, cinema, musica, lettura e, ovviamente, di Formula 1.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close