Curiosità dalla F1Formula 1

La Ferrari assume ingegneri da Red Bull e Mercedes

La Ferrari per cercare di ritornare al top nella nuova era della Formula 1 che inizierà nel 2022 ha assunto ingegneri da Red Bull e Mercedes

Per far diventare i suoi punti deboli in punti di forza e affrontare al meglio la stagione di F1 2022, la Ferrari ha chiamato alla sua corte ingegneri provenienti dalla Red Bull e dalla Mercedes per i reparti di aerodinamica e design

Per cercare di tornare al top nella nuova era della Formula 1 e dunque nel 2022, la Ferrari ha ottenuto i servizi di ex ingegneri di Red Bull e Mercedes, per comprendere al meglio le capacità e le debolezze di quelli che saranno i suoi più grandi rivali. L’obiettivo dunque è quello di ritornare in cima alle classifiche sfruttando al meglio i nuovi regolamenti e i piccoli dettagli.

Dal 2017 difatti a Maranello non sono stati rinnovati i reparti di aerodinamica e design, anno in cui il Cavallino Rampante è stata in lotta per il Campionato per la prima volta nell’era ibrida. Questo grazie anche alla volontà di Mattia Binotto che voleva stabilità dopo la promozione al ruolo di team principal, fidandosi dello staff che aveva adottato un approccio aggressivo.

I VARI ASPETTI

Il team di Maranello ha molti dubbi su due aspetti del nuovo regolamento, uno sono i nuovi pneumatici da 18 pollici mentre l’altra è l’effetto suolo, su cui hanno lavorato pochissimi ingegneri de team, ma nonostante ciò hanno il supporto di Rory Bryne, che ha una grande esperienza negli anni ’80 e questo potrebbe essere di grande aiuto.

L’obiettivo del nuovo regolamento è quello di avere una maggiore parità tra i dieci team presenti in griglia, consentendo inoltre ai piloti di seguire più da vicino le monoposto che le precedono. Ciò significa che ci sarà meno libertà in termini di sviluppo rispetto alle epoche precedenti, ma sia la carrozzeria dell’auto che il fondo piatto possono essere elementi chiave per fare la differenza e la Ferrari sta studiando a fondo questi due punti.

La Rossa sottolinea come nel 2022 sceglierà un design aggressivo, per tornare a lottare non solo per la vittoria ma anche per ritornare a vincere il titolo di Campioni del Mondo. La nuova monoposto di cui non si conosce ancora il nome verrà presentata, come annunciato dal team principal Mattia Binotto in un giorno scelto tra il 16 e il 18 febbraio, a pochi giorni dall’inizio dei test pre-stagionali di Barcellona.

Ruggiero Dambra

Mi chiamo Ruggiero e sono un ragazzo pugliese di 24 anni, studente di giurisprudenza (presso l'Università degli Studi di Bari) e appassionato di Formula 1 fin da bambino. La mia "carriera" come editore inizia nel 2013 con la creazione di un piccolo blog dedicato inizialmente alla cronaca, per poi passare ad occuparmi interamente di motorsport. In seguito ho scritto per diversi siti riguardanti la F1, fino ad iniziare la mia avventura con F1world nel settembre 2018. Accreditato dalla Federazione Internazionale dell'Automobilismo (FIA) potrete vedermi qualche volta in giro nel paddock. Quando mi chiedono chi vincerà il mondiale secondo me, io rispondo: "Il migliore".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button