DichiarazionieSportsGran Premio Australia

La F1 organizzerà GP virtuali

Per sopperire alla pausa estiva anticipata, Liberty Media intende coinvolgere i piloti del Circus organizzando gare virtuali

La F1 è proiettata verso un futuro sempre più tecnologico. Oltre a perseguire gare a zero emissioni, il Circus intende seguire la strada tracciata dagli eSports

A poche ore dal via ufficiale, la pandemia da coronavirus ha clamorosamente causato l’annullamento del GP d’Australia, gara di apertura della stagione 2020 di F1. Tuttavia, almeno virtualmente, si sono tenute ben due corse sul tracciato di Albert Park. Una di esse ha coinvolto Max Verstappen, mentre l’altra è stata organizzata dall’ex pilota di F1 Jean-Eric Vergne, che ha sfidato alcuni colleghi sul videogioco ufficiale F1 2019.

La griglia di partenza dell’evento online creato dal pilota di Formula E ha potuto contare sulla presenza di Lando Norris, Stoffel Vandoorne, Esteban Gutierrez, il portiere del Real Madrid Thibaut Courtois e alcuni famosi piloti “virtuali”. “Non avevamo tutti i piloti di F1, ma c’erano alcune stelle”, ha detto Vergne al quotidiano francese Ouest France. Hanno corso anche alcuni talentuosi piloti eSports che hanno milioni di follower. Alcuni di essi ne hanno anche più di piloti reali”.

Il francese ha dichiarato di aver organizzato l’evento, che poi si è rivelato molto popolare, per compensare i fan delusi. Volevo solo dare ai tifosi l’opportunità di vedere una gara. Tutti stavano aspettando l’inizio della stagione, ma lo stop è stato frustrante. Abbiamo creato l’evento in due giorni. Ci siamo detti «perchè non riunire fan, piloti e giocatori facendo gare online in sostituzione degli eventi reali?». È stato un successo, con sorpassi, combattimenti e strategie diverse. Potevi vedere l’atmosfera di una gara di F1, anche se la realtà è ovviamente diversa”

IL FUTURO DEL MOTORSPORT È VIRTUALE?

“Alla fine, abbiamo visto veri piloti competere in un videogioco molto realistico”. Questo tipo di evento, non sarà il primo e ultimo; in vista del GP di Bahrain che si doveva correre questo fine settimana, è stata organizzata un’altra gara sostitutiva. La distribuzione evolverà, ci professionalizzeremo. Ad esempio, abbiamo avuto un piccolo problema perchè c’erano troppe persone all’inizio del Gran Premio. Abbiamo investito in server e computer (per evitare incovenienti analoghi N.d.R.). Cercheremo di sostenere tutte le gare stagionali. Dovremmo avere altri piloti di F1 in arrivo. Saranno annunciati nei prossimi giorni”.

Visto tale successo, anche la stessa Formula 1 ha intenzione di entrare nel mondo del motorsport virtuale. A prima vista, questo è già accaduto con il programma F1 Esports Series, che dal 2017 corre con i migliori giocatori online. Tuttavia, dopo l’annullamento del GP d’Australia e il grande successo della gara organizzata da Vergne, il Circus abbraccerà a pieno il potenziale delle corse simulate online. A darne assoluta certezza ci pensa il quotidiano tedesco Bild, sul quale è stato dichiarato che “la Formula 1 sta reagendo e organizzerà gare virtuali con i propri piloti di punta”.

Pubblicità

Alberto Lanzidei

Mi chiamo Alberto, ho 24 anni e la mia passione sono le automobili. Seguo con attenzione il mondo delle corse e in particolare la Formula 1, massima espressione del motorsport. Sin dall'adolescenza il mondo dell'informazione sportiva attirava la mia curiosità, senza immaginare che un giorno ne sarei entrato a far parte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button