DichiarazioniFormula 1

Kolles furente con Aston Martin: “Non andranno da nessuna parte”

L’ex team principal Force India attacca con foga la famiglia Stroll e la loro gestione della scuderia

Lawrence Stroll sotto attacco. Il proprietario di Aston Martin criticato duramente: “Il pesce puzza sempre dalla testa”

Queste le prime parole di Colin Kolles che non si risparmia nell’intervista a SPORT1 dove definisce l’Aston Martin una squadra destinata al fallimento sulla base dei risultati attuali.
L’accusato principale è Lawrence Stroll, il magnate canadese proprietario e fondatore di Aston Martin.  Secondo Kolles, tutto quello che il milionario ha sono i soldi, nient’altro. Il talento del figlio, Lance Stroll, non è stato particolarmente notato nel Circus a causa anche della pessima strategia esecutiva scelta. “Se qualcuno pensa di entrare in Formula 1 ed essere nei primi posti giorno e notte fin da subito, non funzionerà” e continua: Devi avere un piano. Puoi concentrarti sul nuovo regolamento del 2022 e lavorare su quello, ma Mr. Stroll ha deciso da anni di fare le cose il più velocemente possibile senza badare ai costi.

“Stroll vuole il successo troppo velocemente. Ci vuole tempo”

Il figlio del magnate avrebbe una sua visione del micromanagement e non sarebbe disposto a prendere ordini e questo sarebbe un motivo della sua tendenza “autolesionista”, spesso con risultati discutibili come il GP dell’Azerbaijan 2021 o il Mugello 2020. “Finché il Signor Stroll non starà a casa, […] non lascerà a chi è competente fare il proprio lavoro e non avrà le persone giuste alla guida del team, non funzionerà mai”, attacca l’ex team principal. Non è un caso che Otmar Szafnauer abbia abbandonato la Aston per passare all’Alpine; potrebbe essere colpa dello stesso Lance Stroll se Otmar ha preferito l’abbandono piuttosto che continuare a investire il proprio tempo con la scuderia britannica, suggerisce Colin. Kolles attacca: Anche se hai i milioni di qualsiasi valuta, che tu li butti nel fuoco o in Formula 1, bruceranno sempre se non sai cosa farci.

E Vettel?

Sebastian Vettel, il quattro volte campione del mondo, ha già mancato i primi due appuntamenti del calendario 2022 causa Covid ed ha siglato un accordo con Aston Martin che scadrà alla fine del campionato 2022. Ci tiene a far sapere che il suo futuro dipenderà dai risultati ottenuti in questa stagione. Kolles conclude: “Sono sicuro che Vettel pensa molto a cosa sta continuando a fare. Non penso abbia proprio la voglia di guidare per loro. Non vuole farsi del male così”, ha poi concluso.

Valerio Vanazzi  

Valerio Vanazzi

Classe 1999. Laureato in Storia Contemporanea ma anche Perito meccatronico. Appassionato di cinema e motori, nonché grande tifoso McLaren. Da marzo 2022 redattore per F1world.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.