Curiosità dalla F1

Jenson Button e Jessica Michibata narcotizzati e derubati nella villa di Saint Tropez

Risveglio traumatico martedì mattina per Jenson Button che, insieme a sua moglie Jessica Michibata, è stato vittima di un furto mentre la coppia si trovava a Saint Tropez con un gruppo di amici. Gli effetti personali rubati hanno un valore quantificabile attorno ai 450.000 dollari e includono l’anello di fidanzamento della Michibata. Il report della polizia e un portavoce di Button indicano che  i soliti ignoti avrebbero addormentato la coppia, insufflando un gas anestetico e soporifero nelle bocchette dell’aria condizionata dell’edificio. Jenson e Jessica si sarebbero infatti svegliati storditi, prima di accorgersi della rapina estesa fino alla loro camera da letto.

«Due uomini hanno fatto irruzione nella struttura mentre tutti dormivano, e hanno rubato una grande quantità di gioielli compreso, cosa più irritante, l’anello di fidanzamento di Jessica».- ha riferito il portavoce del pilota inglese.

Quella di narcotizzare le vittime per portare a termine i furti, come spiega la polizia, è un problema in crescita che ormai sta diventando all’ordine del giorno nella località turistica francese. Tuttavia la coppia Button, anche se sotto shock, non ha riportato ulteriori conseguenze sulla salute.

Pubblicità

Beatrice Zamuner

Mi chiamo Beatrice, ho 20 anni e faccio parte di F1World da 4 anni. Ho frequentato il Liceo Classico Franchetti a Mestre e ora studio lingue a Ca Foscari. Da un anno scrivo anche in inglese e attualmente scrivo e realizzo video per MotorLAT. L’interesse per la F1 è nato dalle vittorie di un giovane ma carismatico Fernando Alonso. Da grande vorrei diventare giornalista sportiva, perché ritengo che unire passione e professione sia la cosa migliore che un individuo possa attuare in tutta la propria vita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button