Curiosità dalla F1

Jaime Alguersuari dice addio al Motorsport: nel futuro c’è la musica

La potremmo definire la mattinata degli annunci. Dopo l’inaspettata riconferma di Jenson Button in McLaren anche per la stagione 2016, Jaime Alguersuari, attraverso una conferenza stampa tenutasi a Madrid, ha annunciato il ritiro definitivo dal mondo delle corse. Il pilota spagnolo, che ha disputato in Formula 1 tre stagioni al volante della Toro Rosso (dal 2009 al 2011), allevato nel vivaio della Red Bull riuscì a stupire nel giro di poche corse stampa e tifosi. Era uno dei giovani maggiormente promettenti presenti sul mercato ma in brevissimo tempo venne accantonato per fare spazio a un altra perla dello Junior Team di Milton Keynes, Daniel Ricciardo.

Jaime Alguersuari, che debuttò in Formula 1 a 19 anni e 125 giorni nel Gran Premio di Ungheria del 2009 diventando il più giovane pilota di sempre della categoria, battuto solo dal teenager Max Verstappen, dopo alcuni anni in veste di tester della Pirelli, attualmente era impegnato in Formula E con il team Virgin: «Sto bene, non ho nessuna malattia ma voglio fermarmi. Ho bisogno di un cambiamento. Ho perso l’amore nei confronti di questa fidanzata che mi ha accompagnato per tutta la mia vita, le macchine – ha detto in conferenza stampa il pilota catalano – Ho 25 anni e credo che sia il momento giusto. Voglio aprire un altro capitolo della mia vita, alzarmi ogni mattina innamorato di qualcosa che mi piacerebbe fare per il resto della mia vita. Non è un giorno triste, per me si aprono nuove opportunità. È stata una bella parentesi e mi sono divertito molto a guidare».

Jaime Alguersuari recentemente aveva iniziato a correre in Formula E con la Virgin Racing. Anche se nella stagione d’esordio ha ottenuto buoni risultati, ottenendo come miglior piazzamento un quarto posto a Buenos Aires, l’iberico non ha potuto disputare l’ultimo appuntamento in programma a Londra, fermato su consiglio medico, dopo che svenisse al termine della penultima gara di Mosca: «Amavo il mondo delle corse ma sento di dover aprire un nuovo capitolo della mia vita – ha continuato il pilota spagnolo – Il disinnamoramento è un fattore, ma non il solo. Non mi fanno impazzire più come un tempo le corse ed è per questo che ho preferito non insistere, è arrivato il momento giusto per fermarmi. La Formula 1 ha rappresentato una parte importante della mia vita, dove ho cominciato a capire come andavano le cose, un trauma. Ho un sacco di persone intorno a me che fanno fatica a comprendere la mia decisione. Ho grande fiducia nel destino. Non era scritto nelle stelle che diventassi Campione del Mondo anche se mi sarebbe piaciuto. La cosa migliore che mi sia successa in vita è stato l’arrivo in Formula 1 che mi ha permesso di crescere molto come persona».

Jaime Alguersuari ora potrebbe dedicarsi completamente al mondo della musica. Il pilota spagnolo già vanta alcuni lavori da deejay che gli hanno portato anche un discreto successo: «Non mi pento di nulla. Ora ho più tempo per dedicarmi interamente alla musica. Non voglio più soldi. Voglio vivere una verità».

Topics
Pubblicità

Eleonora Ottonello

Mi chiamo Eleonora, ho 32 anni e sono di Genova. Scrivo per passione, nella vita di tutti i giorni sono un'educatrice cinofila. Non ho paura di dire (forse è meglio dire scrivere) quello che penso. Per me la sincerità e la franchezza sono alla base di ogni rapporto umano. Sono pignola e puntigliosa ma disordinata e pasticciona allo stesso tempo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close