DichiarazioniFormula 1Gran Premio Emilia Romagna

Imola non molla, vuole un GP di F1 anche nel 2021 e oltre

Il presidente della regione Emilia Romagna e Formula Imola, si augura di vedere il GP sul calendario di F1 come appuntamento fisso

Stefano Bonaccini, il Governatore dell’Emilia Romagna, punta a riportare Imola in F1 a tempo pieno e non solo come un GP di ripiego a causa del Covid-19.

Dal 2006 per la prima volta la F1 è ritornata all’Autodromo Enzo e Dino Ferrari di Imola quest’anno per disputare un GP, tutto ciò però è stato reso possibile a causa di circostanze straordinarie, così com’è la pandemia di Covid-19, ma nonostante ciò lo spettacolo è stato garantito e la Regione Emilia Romagna desidera mantenere questo appuntamento anche negli anni a venire.

L’OTTIMISMO ITALIANO

Il Governatore Stefano Bonaccini, ha infatti dichiarato che vuole mantenere la tappa come “fissa” nel calendario ordinario della massima serie automobilistica: “Esperti e piloti erano tutti entusiasti della bellezza del luogo e soprattutto della pista.  Abbiamo fortemente voluto il ritorno della Formula 1 dopo 14 anni, insieme al comune, alle istituzioni locali e al management di -Formula Imola-. È con la stessa squadra che lavoreremo da subito per la conferma del Gran Premio dell’Emilia Romagna del prossimo anno e per stabile inserimento in calendario”.

A questo proposito, nella sezione “Tickets” del sito ufficiale della Formula 1, per la stagione 2021, sono comparsi due eventi con la dicitura TCB, cioè ancora da confermare: sono il GP di Portimao e proprio quello di Imola, quindi un piccolo segnale dalla massima serie che sembra essere incoraggiante.

L’IDEA DELL’ORGANIZZAZIONE 

Non solo il Governatore della Regione, ma anche Umberto Selvatico Estense, il boss del Circuito Enzo e Dino Ferrari, ha ammesso che la stessa Formula 1 si è congratulata per l’organizzazione: “La Formula 1 ha espresso congratulazioni per l’organizzazione svolta, tra l’altro, a tempo di record”.

“C’è la speranza che la prossima gara di Formula 1 a Imola si correrà con la presenza del pubblico. Ringrazio in particolare Chase Carey e Chloe Targett-Adams per la realizzazione di questo sogno, e anche perché hanno creduto in noi e non solo, anche perché ci stanno aiutando a sperare nel futuro”.

Ruggiero Dambra

Mi chiamo Ruggiero e sono un ragazzo pugliese di 24 anni, studente di giurisprudenza (presso l'Università degli Studi di Bari) e appassionato di Formula 1 fin da bambino. La mia "carriera" come editore inizia nel 2013 con la creazione di un piccolo blog dedicato inizialmente alla cronaca, per poi passare ad occuparmi interamente di motorsport. In seguito ho scritto per diversi siti riguardanti la F1, fino ad iniziare la mia avventura con F1world nel settembre 2018. Accreditato dalla Federazione Internazionale dell'Automobilismo (FIA) potrete vedermi qualche volta in giro nel paddock. Quando mi chiedono chi vincerà il mondiale secondo me, io rispondo: "Il migliore".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio