Analisi della redazioneFormula 1

I paperoni della Formula 1!

Ne parliamo in tutte le salse, ma realmente, quanto guadagnano i piloti?

Ecco gli stipendi della griglia. Lewis Hamilton ovviamente comanda dall’alto dei suoi 50 milioni di euro all’anno

Si sa, da che mondo è mondo, il fattore economico è sempre stato decisivo nelle sorti dei campionati mondiali di Formula 1. Chi ha più soldi vince, è cosi che funziona. E non potrebbe essere altrimenti se si pensa che solo i piccoli deflettori posti sui bargeboard delle vetture costano circa 10 milioni di euro. Dunque chi può permettersi certe spese è ovvio che svilupperà un’auto migliore.

Ma ogni team oltre ai costi legati allo sviluppo delle vetture, deve sobbarcarsi le spese legate ai piloti. Per alcuni si tratta di stipendi ultramilionari, mentre per altri si tratta di qualche centinaia di migliaia di euro. Il più pagato è ovviamente Lewis Hamilton, che domina dall’alto dei suoi 50 milioni di euro annui. Al secondo posto da quando ha rinnovato, si piazza Max Verstappen. Il talento olandese costerà alla Red Bull 40 milioni di euro fino al 2023. Completa il podio Sebastian Vettel con i suoi quasi 40 milioni di euro.

Al quarto posto si piazza Daniel Ricciardo che alla Renault costa 18 milioni di euro. Charles Leclerc, invece, ne percepisce la metà, ma pare che il compenso sia destinato ad aumentare già dal prossimo anno. Poco meno vale lo stipendio di Valtteri Bottas, che guadagna 8 milioni l’anno, cioè il doppio del suo connazionale, Kimi Raikkonen. In McLaren, invece, il monte ingaggi dei due piloti messi insieme vale appena 3,83 milioni di euro. Un bel colpo se si pensa che fino al 2018,  solo Fernando Alonso costava 36 milioni. In confronto Sainz guadagna un decimo del suo predecessore (3,6 milioni), mentre Norris appena 230.000.

Un bello stipendio lo porta a casa anche Sergio Perez, che incassa 3 milioni l’anno. Romain Grosjean guadagna 1.5 milioni di euro, 1.5 Ocon, 1.2 Albon, 1 milione Magnussen e Stroll. Non costano molto all’Alpha Tauri i due alfieri: Pierre Gasly incassa 400 mila euro l’anno, Daniil Kvyat solo 250 mila. Il nostro Antonio Giovinazzi porta a casa 200.000 euro annui. Chiudono anche la classifica degli stipendi i due della Williams. Lo stipendio di George Russel è infatti di 160 mila euro. Ne guadagna 130 mila invece Nicholas Laitfi.

Gli stipendi, comunque, faranno parte di quelle spese non contenute nel budget cup che sarà introdotto l’anno prossimo. Questo significa che le cifre rimarranno tali.

Topics
Pubblicità

Gabriele Gramigna

Mi chiamo Gabriele, sono un ragazzo molisano e studio chimica all'università di Padova. Dal 2018 scrivo per F1World, cercando di trasmettere la mia passione per la Formula 1 in tutti i miei articoli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close