Analisi della redazioneFormula 1

I numeri del decennio, tra Vettel e Hamilton

Cala il sipario sugli anni Dieci, che hanno visto infrangere record su record (anche negativi): andiamo a vedere i numeri e le curiosità più significative di questa decade

Hamilton è il vero padrone degli anni Dieci, seguito da Vettel, che ne ha monopolizzato i primi 4 campionati

Con il Gran Premio di Abu Dhabi dello scorso 1 dicembre è calato il sipario sugli anni Dieci della Formula 1, una decade che ha salutato e accolto diversi campioni. In questo decennio è tramontata la leggenda di Michael Schumacher e sono andate alla ribalta le nuove leve: si è affermato Sebastian Vettel, si è ritagliato il suo momento di gloria Nico Rosberg e negli ultimi anni si sono affacciati i piloti del futuro: Verstappen, Leclerc, Norris, Russell e Albon sono solo alcuni, e non è fantascienza ipotizzare che il prossimo decennio sarà tutto per loro.

Questa decade, invece, porta il segno soprattutto di Lewis Hamilton. Il nome del britannico risalta in tutti gli aspetti più importanti: record di titoli nel decennio, record di vittorie, record di pole e record di punti. Riassumendo, possiamo dire che la prima metà degli anni Dieci è stata di Vettel (sempre campione dal 2010 al 2013), mentre la seconda è stata appannaggio del pilota britannico, che dal 2014 al 2019 ha ‘cannibalizzato’ i campionati, con la sola eccezione del 2016. Ma andiamo a vedere più nel dettaglio numeri e curiosità della decade appena conclusa.

NUMERO DI GARE

198 – Il numero di gare corse nel decennio 2010-2019. È il record assoluto, propiziato dai calendari “extra-large” degli ultimi anni, con 21 gare corse nell’arco del 2016, 2018 e 2019. Per fare un raffronto, negli anni Duemila sono state corse 174 gare, negli anni Novanta 162. La cifra di 198 è comunque destinata a crescere nel prossimo decennio, visto che già nel 2020 i Gran Premi saliranno a 22.

198 – Il record di partenze fatte registrare da un pilota in questo decennio: si tratta di Hamilton, che ha preso il via a ogni singolo Gran Premio di questa decade. Lo segue Vettel a quota 197: anche il tedesco ha partecipato a tutti gli appuntamenti, ma non ha preso il via del Gran Premio del Bahrain del 2016 per la rottura del motore nel giro di formazione.

66 – Il numero di piloti che ha preso il via in questi dieci anni. Si tratta di un record negativo: negli anni Duemila, hanno preso il via 71 piloti, negli anni Novanta 96. Ma il record assoluto appartiene agli anni Cinquanta, con ben 299 piloti che hanno corso almeno un Gran Premio iridato.

CAMPIONI E VINCITORI

3 – Il numero di campioni di questa decade, altro record negativo. Si tratta di Hamilton (2014-2015-2017-2018-2019), Vettel (2010-2011-2012-2013) e Rosberg (2016). Nello scorso decennio, i campioni sono stati 5, negli anni Novanta ben 7.

5 – Il numero massimo di campionati vinti da un pilota negli ultimi dieci anni. Sono i cinque mondiali inanellati da Hamilton, vero leader di questa decade.

4 – Il numero massimo di titoli vinti consecutivamente nella decade: sono i quattro titoli collezionati da Vettel tra il 2010 e il 2013.

73 – Il numero di gare più alto mai vinto nel periodo 2010-2019, fatto registrare da Hamilton. Lo segue Vettel con 48 affermazioni e Rosberg con 23, come dire che tra l’uno e l’altro c’è un abisso. 11 vittorie invece per Alonso, 8 per Button e Verstappen e 7 per i due australiani Webber e Ricciardo, oltre che per Bottas.

12 – I piloti diversi a vincere un Gran Premio in questo decennio. Anche questo è un record negativo: negli anni Duemila, erano stati in 17 a togliersi la soddisfazione di una vittoria, così come nella decade precedente. Il record assoluto appartiene agli anni Settanta, con 29 vincitori diversi.

6 – Il numero di piloti che hanno festeggiato in questo decennio la loro prima vittoria: si tratta di Rosberg (2012), Maldonado (2012), Ricciardo (2014), Verstappen (2016), Bottas (2017) e Leclerc (2019). Anche questo è un record negativo: negli anni Duemila, ad esempio, ben 14 piloti hanno festeggiato la loro prima vittoria.

I TEAM

93 – Il numero più alto di vittorie colte da un team in questi dieci anni. Si tratta ovviamente della Mercedes, passata alla ribalta dall’avvento dell’ibrido. Seguono Red Bull (56), Ferrari (28), McLaren (18), Lotus (2) e Williams (1).

6 – I team diversi a vincere almeno una gara nella decade. Altro record negativo: negli anni Duemila erano stati 10, mentre il record assoluto appartiene agli anni Settanta, con 14 scuderie in grado di vincere un Gran Premio.

DISTACCHI

0″293 – Il margine minimo tra primo e secondo in una gara di questo decennio. Si tratta del Gran Premio di Singapore 2010, vinto da Alonso davanti a Vettel.

37″776 – Il margine massimo tra primo e secondo: è stato registrato nel Gran Premio di Cina del 2016, con Rosberg vincitore davanti alla Ferrari di Vettel.

PODI, POLE, GIRI IN TESTA

134 – Il numero massimo di podi fatto registrare in questa decade, merito ancora una volta di Hamilton. Lo seguono Vettel (111) e Rosberg (55). A sorpresa, il quarto è Bottas (45), davanti ad Alonso (44).

71 – Il record di pole degli ultimi dieci anni, ancora una volta appannaggio di Hamilton. Lo seguono Vettel (52) e Rosberg (30). Battuto dunque il precedente record di partenze al palo (68), che apparteneva a Schumacher.

0″002 – Il margine minimo tra pilota in pole e secondo qualificato: parliamo delle qualifiche del Gran Premio di Germania 2010, con Vettel in pole davanti ad Alonso.

3689 – Il record di giri in testa in questi dieci anni, di nuovo appartenente a Hamilton. Lo seguono i soliti Vettel (3231) e Rosberg (1506). Il britannico vanta anche il record di apparizioni in Q3 nel periodo 2010-2019: ben 188.

3175 – Il numero di punti record totalizzato da Hamilton in questi dieci anni. La Mercedes ne ha invece collezionati 5112, quasi 700 in più della Red Bull (4468) e 1000 rispetto alla Ferrari (4164).

 

 

 

 

Pubblicità

Luca De Franceschi

Sono Luca, studio Lettere e seguo la Formula 1 da una decina d'anni. Mi sono appassionato a questo sport durante l'era dei successi di Michael Schumacher con la Ferrari, per poi assistere alle prime vittorie di Fernando Alonso, Lewis Hamilton e Sebastian Vettel. A casa ho diversi DVD sulla storia di questo sport, che mi hanno fatto conoscere i piloti e le auto del passato. Ho anche la passione dei kart, sui quali ogni tanto vado a girare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button