DichiarazioniFormula 1

Honda: nel 2019 doppio impegno faticoso da gestire

Per la casa giapponese è stato un anno intenso, che ha richiesto sforzi e impegni a tutta la squadra per gestire la collaborazione con Toro Rosso e Red Bull

Il 2019 è stato un anno intenso per la casa giapponese, costretta a rafforzarsi per poter supportare la doppia motorizzazione

È stato un anno di duro lavoro,  ma i risultati ottenuti durante l’ultima stagione hanno certamente premiato gli sforzi di Honda. Dopo mesi intensi di analisi, progettazioni ed evoluzioni del motore, la casa giapponese ha finalmente potuto tirare un respiro di sollievo.

Lo stesso direttore tecnico, Toyoharu Tanabe ha dichiarato di essere stato chiamato a cercare forza lavoro in modo quasi forsennato per poter sostenere il lavoro richiesto dalla collaborazione con Toro Rosso e Red Bull.

SFIDA DOPPIA

Dopo il ritorno sulle scene con McLaren, Honda ha dovuto affrontare diverse difficoltà e non ha mai ottenuto delle prestazioni soddisfacenti. Proprio per questo, prima nel 2018 e poi quest’anno, la casa giapponese ha rincorso nuove sfide rivolgendo lo sguardo alle due scuderie sorelle.

È stata una sfida, ovviamente. Più personale, più motori…Finora è andato tutto abbastanza bene per entrambe le squadre”.

Queste sono state le parole di Tanabe rilasciate in un’intervista per Autosport. Di sicuro è stato tutto molto intenso e diverse cose avrebbero potuto andare storte. Fortunatamente, con entrambe le scuderie Honda è riuscita a fare un lavoro egregio e anche in vista del prossimo anno potrebbe cavalcare la stessa onda.

NUOVI OBIETTIVI PER IL 2020

Proprio per questo, anche il 2020 si preannuncia come un anno interessante per Honda. Tanabe ha già richiamato l’attenzione dei propri ingegneri e meccanici, dimostrandosi tuttavia ottimista e consapevole di avere già chiari gli elementi su cui lavorare.

Ho chiesto a ingegneri e meccanici: che cosa possiamo fare per il prossimo anno? Ho chiesto di rielaborare quello che abbiamo visto e fatto quest’anno. Quindi ci siamo chiesti: quali sono le nostre preoccupazioni? Quali sono stati i nostri problemi?

Sulla base di queste domande, Tanabe e i suoi hanno stilato un elenco e discusso in maniera approfondita tutti gli elementi interessanti su cui si sarebbe dovuto concentrare il lavoro in vista del 2020.

Cosa ne è scaturito? Una linea d’azione abbastanza chiara, che prevede anche un mix tra ingegneri e meccanici delle due squadre, per cercare di raggiungere un livello analogo tra i due team motorizzati Honda.

Pubblicità

Anna Vialetto

Anna è sinonimo di determinazione, concentrazione e curiosità. Ho sempre studiato e lavorato per rincorrere e realizzare i miei sogni, con l'obiettivo di concretizzarli in quella che è la mia più grande passione: l'automotive. La Formula 1 per me è parte integrante della mia personalità: il rombo dei motori, i sorpassi all’ultimo centimetro, la velocità delle monoposto. Ma soprattutto, tutto il mondo che sta dietro allo spettacolo in pista: l'organizzazione, la comunicazione, il marketing, l'energia...la stessa che, fin da quand'ero bambina, mi ha portata a coltivare questo grande amore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button