DichiarazioniFormula 1

Honda avvisò la Red Bull sulla decisione di lasciare la F1

Il motorista giapponese informò il team di Milton Keynes sulla sua decisione di lasciare la Formula 1 al termine della stagione 2021, che ora dovrà cercare un nuovo fornitore

Honda ha deciso di dire addio alla Formula 1 dopo la stagione 2021. Una decisione che ha lasciato di sasso tutti, ma che era nell’aria all’interno di Red Bull e AlphaTauri

Honda lascerà la Formula 1 al termine del 2021. Una notizia giunta questa mattina come un fulmine a ciel sereno, sorprendendo tutti, tranne la Red Bull che già sapeva che tra non molto dovrà cercare un nuovo fornitore.

Secondo quanto riporta Motorsport.com, nel mese di agosto Honda avvisò il team austriaco, informandolo sulla sua volontà di dire addio alla Formula 1, anche se per la decisione definitiva si sarebbe dovuto attendere fino a fine settembre. In pratica, dopo la firma di tutti i team del Patto della Concordia, in un momento in cui Red Bull pensava di rimanere a lungo legato alla Casa giapponese, almeno fino al 2025.

Ma Honda ha preso la sua decisione definitiva e di non essere più tra i motoristi presenti nella nuova era e di comunicarlo alla Red Bull già da qualche settimana, lasciandola naturalmente sorpresa. Facendo così sia Red Bull sia AlphaTauri si troveranno senza motore, pertanto ora si dovranno dar da fare per trovare un nuovo fornitore per la stagione 2022.

Attualmente non ci sono molte papabili opzioni, potrebbero provare con la Mercedes e i suoi motori tra i più potenti in questo momento. Tra le alternative, si potrebbe cercare nel Gruppo Volkswagen e vedere se abbia voglia di entrare in gioco.

MARKO: “CONTINUEREMO A IMPEGNARCI IN FORMULA 1”

Nel frattempo che qualcosa di nuovo possa bussare alle porte di Milton Keynes e di Faenza, Red Bull e Honda hanno comunque intenzione di terminare questo capitolo con successo, vincendo gare e ridurre il gap con la Mercedes che sono tra gli obiettivi di questa partnership.

“La nostra ambizione in questo momento è di lavorare con Honda per vincere ed essere più forti in questo finale di stagione 2020 e anche nel 2021. Inoltre, lavoreremo con i nostri team per valutare i motori più competitivi per il 2022 e oltre. Continueremo a impegnarci molto in Formula 1, come già l’abbiamo fatto firmando il Patto di Concordia,” ha così commentato Helmut Marko, consigliere della Red Bull.

HORNER: “GRAZIE HONDA PER I LORO SFORZI E L’IMPEGNO”

Anche Christian Horner, team principal della Red Bull ha voluto commentare la decisione della Honda: “Come team comprendiamo quanto sia stato difficile per Honda Motor Company decidere di lasciare la Formula 1 al termine della stagione 2021. L’attenzione all’interno del settore automobilistico si è spostato e ha portato Honda a decidere di ridistribuire le proprie risorse. Noi comprendiamo e rispettiamo il ragionamento alla base della scelta free carbon. La loro decisione ci presenta delle sfide che dovremo affrontare, ma siamo preparati e attrezzati per rispondere in modo efficace, come abbiamo dimostrato in passato”. 

“Siamo delusi di non proseguire la nostra partnership con Honda, ma siamo ugualmente molto orgogliosi dei nostri risultati ottenuti insieme, con 5 vittorie e 15 podi per entrambi i team di proprietà della Red Bull. Ringraziamo Honda per i loro sforzi e l’impegno straordinario che ha messo in questi anni,” ha poi concluso Horner.

Giorgia Meneghetti

Mi chiamo Giorgia, nata nel 1986, e residente a Fermo nelle Marche. Diplomata in Perito del Turismo, e con ottime conoscenze di lingue straniere: Inglese, Francese, Spagnolo. La Formula 1 è una delle mie più grandi passioni, che seguo dal 1998. I suoi protagonisti: piloti, monoposto, team mi hanno letteralmente stregata, tanto da spingermi a scrivere, raccontarla e viverla attivamente, sognando e sperando di poter un giorno incontrarli, e diventarne parte, e magari un lavoro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio