2019Formula 1

Historic Minardi day 2019 | La storia della Formula 1 torna a Imola: ecco il programma ufficiale

Torna l’Historic Minardi Day con la storia della Formula 1 all’autodromo di Imola il 28-29 Aprile 2019 con un ricco programma.

È tutto pronto per la quarta edizione dell’Historic Minardi Day che andrà in scena all’Autodromo Enzo e Dino Ferrari di Imola il 27 e 28 Aprile 2019.

La manifestazione motoristica, pensata ed organizzata da Gian Carlo Minardi e portata in pista insieme a Formula Imola per la gioia di tutti gli appassionati del motorsport, si articolerà in due giorni, durante i quali piloti e personalità legati agli sport motoristici scenderanno in pista e calcheranno i 4.909 metri dello storico tracciato di Imola, in una sorta di rievocazione storica partendo dagli anni ’60 ad oggi.

Historic Minardi Day 2019 Imola ProgrammaIn entrambe le giornate, nel paddock e nei box sarà possibile incrociare personaggi, piloti tra i più noti ed importanti del Motorsport, tra cui Riccardo Patrese, Pierluigi Martini, Emanuele Pirro, Alessandro Nannini, Jo Ramirez, Patrick Tambay e molti altri, così come storici meccanici, tecnici e boss tra cui proprio Gian Carlo Minardi.

Tantissime le iniziative ed appuntamenti organizzati per quest’edizione, in pista e non solo. Protagoniste clou dell’evento saranno le oltre 30 monoposto di Formula 1 che hanno scritto la storia del Mondiale, tra cui la Cooper Maserati T51 del 1959, la Toro Rosso STR03 con cui Sebastian Vettel vinse il Gp Italia nel 2008, la Tecno del ’72, la March 761, la mitica Tyrrel P36 a 6 ruote, la Theodore TR1, Fittipaldi F8 di Keke Rosberg, la Wolf WR7 di James Hunt, le tantissime Minardi tra cui quelle Historic Minardi Day 2019 Imola Programmadi Michele Alboreto, Martini, Bruni, Baumgartner e Sala, le Ferrari di Alboreto, Jean Alesi, Ickx, Merzario, Niki Lauda, Clay Regazzoni, Nigel Mansell, Berger, la McLaren MP4/5 B di Ayrton Senna e Berger, le Williams di Keke Rosberg, Riccardo Patrese, Ayrton Senna, Damon Hill e David Coulthard, le Arrows di Jos Verstappen, Pedo De La Rosa, Cheever, la Dallara-Cosworth 190 di Pirro, De Cesaris e Morbidelli. Non mancheranno vetture di F2, F3, GP2, F3000, Formula Junior come la Stanguellini Junior del 1960, vetture appartenenti alle categorie prototipi come la Ferrari 212 E Montagna 1969, le Gran Turismo e Supercar.

HOT LAPS: Durante la manifestazione, ci sarà possibilità di scendere in pista con la propria vettura in alcuni turni di prove libere. Inoltre, si potrà provare l’ebbrezza di scendere in pista lungo il tracciato del Santerno a bordo di incredibili Supercar come passeggeri a fianco di un pilota professionista, tra le quali Lamborghini, Historic Minardi Day 2019 Imola ProgrammaAlfa Romeo, Pagani, Dallara Stradale. Durante le sessioni dedicate alla Formula 1, dopo il successo dello scorso anno torna la biposto FA1x2 Seater della Coloni Motorsport spinta da un motore V8 Gibson Technology capace di erogare 550 cv, pronta ad ospitare a bordo i fortunatissimi appassionati che previa l’iscrizione in un apposito modulo, potranno provare l’emozione di sfrecciare ad oltre 300 km/h, comodamente seduti alle spalle di un pilota professionista.

Lo scorso anno siamo riusciti a ripercorrere quasi mezzo secolo di competizioni sportive attraverso 299 vetture provenienti da collezioni internazionali, di cui 26 Formula 1 con il debutto della Tyrrel P34 di Pierluigi Martini e numerose Minardi, Ferrari, Tecno, Fondmetal, Dallara, Fittipaldi, Theodore, March e Cooper T51 del 1963, 110 monoposto di F2 e F3, vetture GT e GTS, 42 vetture d’epoca per il raduno Ruote nella Storia e 19 del Trofeo del Savio. Quest’anno ci aspettiamo 30 Formula 1 con un prezioso tributo ad Ayrton Senna a 25 anni dalla sua scomparsa e l’arrivo di alcune LMP3”, ha così commentato Gian Carlo Minardi al momento della presentazione della nuova edizione dell’Historic Minardi Day.

“Ho voluto riportare a Imola l’atmosfera che si respirava nei miei primi anni della Formula 1 con paddock e box aperti agli appassionati. Con l’arrivo dei pass telematici tutto ciò si è perso ed oggi abbiamo una F1 blindata dentro i suoi motorhome. Abbiamo trovato un pubblico educato ed appassionato e gli stessi addetti ai lavori sono rimasti entusiasti di questa formula perché loro stessi vengono travolti da quest’aria di festa”, ha poi concluso Minardi.

Vediamo qui in dettaglio il programma ufficiale dell’Historic Minardi Day 2019:

APPUNTAMENTI CON LA LIBRERIA DELL’AUTOMOBILE: Dopo il grande successo dello scorso anno, presso la Sala Conferenze Ayrton Senna tornano gli appuntamenti con la Libreria dell’Automobile con le presentazioni dei libri firmati da Pino Allievi, Mario Donnini, Paolo Rivolta e Umberto Zappelloni, Giorgio Nada Editore.

Qui di seguito l’intero Programma Presentazioni durante le quali interverranno Pino Allievi (editorialista de La Gazzetta dello Sport, opinionista Rai e autore del libro), Mario Donnini (giornalista di Autosprint), Paola Rivolta (autore del libro)

Sabato 27/04

ore 10:00 – Michael Schumacher immagini di una vita / A Life in Pictures di Pino Allievi (Giorgio Nada Editore)

ore 14:30 – Scarfiotti dalla FIAT a Rossfeld di Paola Rivolta (Liberilibri)

ore 16:30 – Formula 1 Storie di piccoli e grandi eroi 1950 1979 Vol. 1 e 2 di Mario Donnini (Giorgio Nada Editore)

Per quanto riguarda i biglietti, acquistabile alla biglietteria dell’autodromo o su ticketone al costo di € 17,50 al giorno mentre l’abbonamento costa € 26,50. Entrambi vi darà la possibilità di accesso al paddock e vedere da vicino i protagonisti, piloti, meccanici, vetture. Per qualsiasi info visitate il sito ufficiale: http://minardiday.it/

Topics
Pubblicità

Giorgia Meneghetti

Mi chiamo Giorgia, nata nel 1986, e residente a Fermo nelle Marche. Diplomata in Perito del Turismo, e con ottime conoscenze di lingue straniere: Inglese, Francese, Spagnolo. La Formula 1 è una delle mie più grandi passioni, che seguo dal 1998. Grazie ai suoi protagonisti, piloti, monoposto, team ne sono rimasta talmente stregata, tanto da spingermi a scrivere, raccontarla e viverla attivamente, sognando e sperando di poter un giorno incontrarli, e diventarne parte, e magari in un lavoro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close