DichiarazioniFormula 1

Haas, Steiner: “Grosjean? Non posso perdere tempo”

Gunther Steiner parla della decisione del suo team di proseguire con Romain Grosjean, nonostante una stagione priva di risultati.

Dopo i pessimi risultati nella passata stagione, a causa di una vettura in difficoltà e un Romain Grosjean, in molti hanno suggerito a Haas di sostituirlo con Esteban Ocon. Ma a discapito di tutto ciò, il pilota francese è stato confermato per il 2020

Haas ha disputato una stagione 2019 al di sotto delle aspettative per quanto riguarda i risultati, con una VF-19 che si è rivelata scarsa a livello di prestazioni ed incapace di sfruttare al massimo le gomme Pirelli. Per cercare di rimediare, il team ha lavorato molto per portare gli aggiornamenti, prima di decidere di tornare alla specifica portata al Gp d’Australia e ricominciare da capo.

Oltre alle difficoltà legate alle prestazioni della vettura, i problemi del team non sono stati aiutati dallo stato di forma di Romain Grosjean. Il pilota francese ha raccolto solo otto punti nel corso di tutta la stagione, ed è stato protagonista addirittura di un contatto con il suo compagno di squadra Kevin Magnussen nel corso del primo giro del Gp di Gran Bretagna, che ha messo entrambe le vetture fuori gioco. Per questi motivi, in molti hanno suggerito a Haas di appiedare Grosjean, e puntare su Esteban Ocon come suo sostituto.

Tuttavia, Haas non solo ha tenuto il pilota fino alla fine della stagione, ma ha deciso di prolungare il contratto sia con il francese sia con Magnussen per tutto il 2020.

STEINER: “CAMBIARE PILOTA, E’ UN PO’ COME DARGLI UNA COLPA”

Intervistato da GP Racing, Gunther Steiner ha spiegato i motivi di queste decisioni e GPBlog.com riporta le dichiarazioni del team principal: “Cambiare un pilota o i piloti, è un po’ come dare loro qualche colpa, e penso che non sia giusto”.

Le prestazioni della vettura non hanno niente a che fare con loro. A volte cambiare va bene, perché ti da modo di iniziare una nuova dinamica, ma può capitare d’iniziare qualcosa di nuovo e poi perdersi in questo. E io ho cose più importanti da fare. Non posso perdere tempo con un nuovo pilota, ho già le mie mani piene,” ha così spiegato Steiner.

La stagione 2019, si è rivelata la peggiore per Romain Grosjean da quando è in Formula 1, avendo ottenuto solo otto punti. Ma anche nel 2018, il pilota francese non si è rivelato all’altezza, con molte penalità subite, ritiri ed incidenti. Ora, alla vigilia della sua nona stagione consecutiva in Formula 1 e la quinta con il team Haas, sarà chiamato a riscattare le deludenti ultime prestazioni, se vorrà essere riconfermato con il team statunitense e non rimanere tagliato fuori dal Circus.

Pubblicità

Giorgia Meneghetti

Mi chiamo Giorgia, nata nel 1986, e residente a Fermo nelle Marche. Diplomata in Perito del Turismo, e con ottime conoscenze di lingue straniere: Inglese, Francese, Spagnolo. La Formula 1 è una delle mie più grandi passioni, che seguo dal 1998. Grazie ai suoi protagonisti, piloti, monoposto, team ne sono rimasta talmente stregata, tanto da spingermi a scrivere, raccontarla e viverla attivamente, sognando e sperando di poter un giorno incontrarli, e diventarne parte, e magari in un lavoro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button