DichiarazioniFormula 1

Grosjean ritiene di aver tolto dai guai la Haas

Il pilota francese ha spiegato gli errori commessi dal team in fase di sviluppo della monoposto 2019

Secondo Romain, la scuderia avrebbe continuato a lavorare sulle aree sbagliate senza le sue indicazioni

La Haas non viene da una stagione facile, annata in cui alcuni errori sono stati commessi in fase di sviluppo della monoposto.

Secondo Romain Grosjean, solo grazie alle sue indicazioni la scuderia ha compreso gli errori di correlazione tra la pista e la galleria di vento: a suo dire, il team guidato da Steiner si stava concentrando, erroneamente, solo sull’utilizzo delle gomme Pirelli.

A BARCELLONA LA SVOLTA

“Subito dopo la gara di Barcellona, cioè ​​quando abbiamo portato in pista  un’evoluzione alla macchina, ho subito detto che c’era un problema e che non funzionava”, ha detto Grosjean a Motorsport.com .

“Al Paul Ricard, dopo le qualifiche, ho detto loro che dovevamo smettere di concentrarci sulle gomme perché non era questo il problema. C’era un altro vero problema con la macchina”.

“Fu allora che gli studi furono meglio approfonditi e ci rendemmo conto che c’era una vera problematica. Era un problema di correlazione tra la galleria del vento e la pista”.

“Quel che è certo è che se non avessi detto a Barcellona che l’evoluzione non funzionava, avrebbero continuato nella stessa direzione e quest’anno non sarebbe andata bene. Questo è stato sicuramente un punto positivo”.

CAPITOLO 2020

La vettura per il 2020 verrà presentata a Barcellona, in occasione della prima giornata di test.

“Non stiamo facendo una presentazione, stiamo solo svelando l’auto. Ci concentreremo sull’essenziale per estrarre il meglio dall’auto il più rapidamente possibile”, ha affermato Grosjean.

“Stiamo aspettando di vedere come si comporterà l’auto in pista. Abbiamo tutti i numeri dalla galleria del vento. Penso che abbiamo imparato molto dall’anno scorso. Ora, ancora una volta, l’unica risposta che possiamo ottenere è guidandola. Vediamo come si comporterà in pista”.

Pubblicità

Christian Caramia

Mi chiamo Christian e ho 28 anni, vivo a Martina Franca (Taranto). Istruttore di scuola guida nella vita, appassionato fin da piccolo di Formula 1 e del motorsport a 360 °.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button