DichiarazioniFormula 1Gran Premio Ungheria

GP Ungheria, Alonso: “Dobbiamo migliorare per le qualifiche”

Il due volte campione del mondo, in merito alle prove libere tenutesi sul circuito dell’Hungaroring, afferma di essere soddisfatto della giornata di oggi, seppur ci sia molto da migliorare per le qualifiche

Fernando Alonso ha terminato entrambe le sessioni di prove libere del GP d’Ungheria nella top ten

Fernando Alonso si è piazzato nella top ten in entrambe le sessioni di prove libere del GP d’Ungheria. E’ stato un venerdì piuttosto positivo per il pilota dell’Alpine, che però riconosce di non aver ancora trovato la quadra, perciò afferma che stasera dovrà lavorare duramente. L’asturiano è soddisfatto dei risultati ottenuti dopo esser stato sesto nelle FP1 e settimo nelle FP2. In quest’ultime, il suo compagno di squadra Esteban Ocon si è posizionato davanti a lui in quarta posizione.

Alonso afferma che stasera dovrà lavorare duramente per trovare il giusto equilibrio, in modo da arrivare ben preparato alle qualifiche, che saranno molto importanti viste le difficoltà di sorpasso in Ungheria. Nel complesso, è stata una giornata produttiva per Alpine, ma gli interrogativi sulla resa di domani sono tanti. L’Hungaroring è un circuito molto diverso da Silverstone e abbiamo avuto bisogno di tempo per adattarci alle curve lente. Non abbiamo ancora trovato l’equilibrio perfetto, quindi stasera dovremmo lavorare molto. Nonostante ci siano diversi miglioramenti da fare, è stata una giornata produttivadichiara lo spagnolo dopo le prove libere.

L’ASTURIANO E IL TEAM HANNO PROVATO DIVERSE MODIFICHE PER ADATTARSI AL MEGLIO AL CIRCUITO

Alonso afferma che l’inizio delle prove libere non è stato facile, poiché hanno dovuto adattarsi alle curve lente e all’azione continua che vi è su questo circuito. Inoltre, hanno testato nuove componenti e la maggior parte di esse mira a rendere la vettura più in grado di adattarsi al caldo, che caratterizzerà maggiormente questo weekend. “In Ungheria devi adattarti alle curve lente e a tutta l’azione che vi è durante il giro. Abbiamo testato diverse cose e molte di queste sono state progettate per resistere meglio alle alte temperature che avremo durante il fine settimana” conclude così il due volte campione del mondo.

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.