Formula 1Gran Premio Spagna

GP Spagna, Mercedes: “Venerdi incoraggiante per il team a Barcellona”

Il team delle frecce argento continua a raccogliere dati positivi nel corso delle due sessioni di prove libere al Montmelò

Giornata ricca di buoni propositi quella di oggi per la Mercedes: sia le FP1 che le FP2 hanno mostrato una W15 bilanciata

Prove libere entusiasmanti quelle di oggi al Montmelò per la Mercedes in vista del GP di Barcellona. Nel corso della prima sessione di libere George ha finito la sessione in P4, mentre Lewis in P7. Entrambi sono stati in grado di completare molti giri e raccogliere dati sulle gomme Medium e Hard.

All’inizio della FP2, entrambi i piloti erano abbastanza soddisfatti del bilanciamento della W15 e si sono trovati in cima alle classifiche. Hamilton ha persino superato la seconda sessione di prove libere a soli 0,022 secondi di vantaggio su Carlos Sainz della Ferrari. Invece Russell ha terminato P8, con più tempo a venire.

Le parole di Lewis Hamilton

La FP1 non è stata la migliore sessione per noi, ma abbiamo ancora imparato molto. La FP2 è stata molto meglio e la macchina si sentiva benissimo. La pista era molto calda, quindi è stata dura per le gomme, soprattutto sulla lunga distanza. Nel complesso, però, non sembrava che fossimo troppo lontani dall’essere nel giusto mix al fronte, ha detto il sette volte campione del mondo.

Abbiamo fatto un passo avanti con la macchina nelle ultime gare. Tutti hanno lavorato duramente per arrivare a questo punto e fare quei guadagni incrementali. Anche noi abbiamo una chiara direzione di dove vogliamo andare avanti. Stiamo iniziando a vedere quel feed attraverso le nostre prestazioni in pista. Speriamo di poter continuare lo slancio da oggi a sabato e avvicinarci ai nostri concorrenti”, ha poi concluso Hamilton.

Le parole di George Russell

Anche Russell si è mostrato alquanto positivo nel corso delle dichiarazioni post libere: “Abbiamo avuto una buona giornata in pista oggi. La macchina stava andando davvero bene intorno a questo circuito. È stato incoraggiante vedere Lewis in cima alle classifiche e siamo stati costantemente davanti. Il nostro ritmo a lungo termine nel FP1 è stato competitivo”.

“Nella FP2, sembrava che il nostro passo sul giro singolo fosse leggermente più forte della nostra velocità sul lungo periodo, ma nel complesso, la macchina si sente forte. Mi sento bene ed eccitato come questo è quello che stiamo inseguendo per un po’. Non andremo avanti a noi stessi e lavoreremo diligentemente stasera e domani per prepararci al meglio per le qualifiche e il Gran Premio di domenica”, ha poi concluso il pilota inglese.

 

Federica Incatasciato

Siciliana, classe '97, a Torino. Ho una laurea magistrale in Ingegneria Biomedica. Sono perfezionista fino al midollo e super scaramantica, cerco di sfruttare sempre il mio tempo in maniera proficua per imparare più cose possibili. Mi piace leggere e scrivere di politica, storia, letteratura e Formula 1. Fin dal liceo ho coltivato la mia passione per le auto da corsa e in particolare per la Formula 1. Essendo un'ingegnere, della Formula 1 mi affascina molto tutto il lavoro che c'è dietro a quelle monoposto, frutto di studio, strategia e collaborazione all'interno del team.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio