DichiarazioniFormula 1Gran Premio Spagna

GP Spagna, Leclerc: “Se ho sperato nel podio? Molto!”

Autore di un’ottima gara, il pilota della Ferrari ha sperato di poter salire sul gradino più basso del podio, ma nulla ha potuto contro la supremazia della Mercedes

Il monegasco è stato autore di una gara sorprendente, chiusa in quarta posizione davanti ai tre grandi protagonisti di giornata

Hai sperato nel podio?” – “Molto“. Charles Leclerc non ha avuto paura di raccontare il proprio ottimismo nelle dichiarazioni immediatamente successive alla chiusura del GP di Spagna. Il monegasco è stato autore di una gara pazzesca, durante la quale ha dato prova di grande tenacia e determinazione. La sua monoposto ha dimostrato un buon ritmo, molto competitivo, che chiaramente nulla ha potuto contro la supremazia di Red Bull e Mercedes.

Nonostante la sua dovesse essere una gara corsa contro McLaren, che al momento potrebbe essere definita come una diretta rivale della Rossa di Maranello, sul circuito spagnolo Leclerc ha dovuto fare i conti con la Mercedes di Valtteri Bottas. La voglia di vincere e di dare il cento per cento non è mancata, e alla fine il monegasco ha portato a casa un’ottima quarta posizione. Un lusso, rispetto alla Ferrari dello scorso anno.

OTTIMISMO E NERVI SALDI

Oggi, onestamente, abbiamo fatto una gara perfetta. Non ci sono stati errori. La strategia era quella buona, anche la gestione è andata molto bene. […] Ho visto l’opportunità del momento, alla partenza, ho visto che c’era una via libera sulla sinistra, dunque sono andato per il sorpasso. Lo stint sulle soft è stato molto competitivo. Anche quello sulle medie, penso avessimo più passo di quello che abbiamo dimostrato. Abbiamo gestito bene. Abbiamo fatto una bella gara“.

E proprio la gestione è stato uno dei punti più stimolanti per Leclerc. Il monegasco, commentando la propria performance, ha sottolineato come la gestione delle gomme sia sempre stata un problema. Nel 2019 questo aspetto lo ha tradito più volte, mentre nel 2020 ha studiato molto per imparare a gestire al meglio le gomme. E così, come ha dato prova oggi, è riuscito a fare un ottimo passo avanti

Se ho sperato nel podio? Molto. Ovviamente c’era molto ottimismo. Vedevo i tempi di Ricciardo al muretto, ma a me interessavano quelli di Bottas. Volevo provarci, l’ottimismo c’era. Chiaramente non è andato tutto perfettamente, ma sono molto soddisfatto“, ha ammesso il monegasco. Ottimismo che Leclerc non abbandonerà al GP di Spagna, ma che porterà con sé anche al GP di Monaco. Nella gara di casa, in particolare, il numero 16 della Ferrari spera di poter andare a podio.

Anna Vialetto

Anna è sinonimo di determinazione, concentrazione e curiosità. Ho sempre studiato e lavorato per rincorrere e realizzare i miei sogni, con l'obiettivo di concretizzarli in quella che è la mia più grande passione: l'automotive. La Formula 1 per me è parte integrante della mia personalità: il rombo dei motori, i sorpassi all’ultimo centimetro, la velocità delle monoposto. Ma soprattutto, tutto il mondo che sta dietro allo spettacolo in pista: l'organizzazione, la comunicazione, il marketing, l'energia...la stessa che, fin da quand'ero bambina, mi ha portata a coltivare questo grande amore.

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.