Curiosità dalla F1Gran Premio Spagna

GP Spagna: il nuovo Rooftop decorerá il circuito del Montmeló

Il circuito del Montmeló si arrichisce di grandi novitá visive: la nuova passerella, la torre di controllo e il Rooftop

I lavori al Montmeló sono progrediti rapidamente negli ultimi mese: il nuovo Rooftop dará una nuova visione della pista

Tutto pronto per il weekend in Spagna, al Montmeló. Il circuito, la cui presenza in calendario é stata confermata per i prossimi cinque anni, si arrichisce di migliorie e decorazioni. I lavori sono progrediti rapidamente nelle ultime settimane cosicché non rimanesse nulla da fare per il grande evento.

Una nuova passerella, la torre di controllo, la ristrutturazione dell’edificio dei box sono stati completati questo mese. La grande novitá resta peró il Rooftop che attraversa la pista dandone una visione diversa. Il tutto é costato circa sei milioni e si trova appena prima della curva 10 in modo da collegare l’area dello stadio con il paddock: un punto di passaggio che non esisteva fino ad oggi.

Non solo il Rooftop…

Il Rooftop non é la sola novitá del circuito. Sebbene sia l’elemento visivo che salta piú all’occhio, ci sono stati altri cambiamenti rilevanti. Per esempio, il completamento dell’edificio della Pit Lane che comprende anche la sala conferenze, la sala stampa e le lounge VIP.

Pertanto, ci si aspetta un grande weekend: giá ieri per le strade della cittá il Road Show offerto da Mari Boya, Pepe Martí, Carlos Sainz e Jack Doohan è stato solo il primo assaggio di quello che si preannuncia essere uno dei weekend piú speciali in calendario. La voglia di competizione, ma anche la voglia di rimanere piú a lungo in F1 hanno spinto gli organizzatori del Montmeló a fare sempre di meglio.

 

Federica Incatasciato

Siciliana, classe '97, a Torino. Ho una laurea magistrale in Ingegneria Biomedica. Sono perfezionista fino al midollo e super scaramantica, cerco di sfruttare sempre il mio tempo in maniera proficua per imparare più cose possibili. Mi piace leggere e scrivere di politica, storia, letteratura e Formula 1. Fin dal liceo ho coltivato la mia passione per le auto da corsa e in particolare per la Formula 1. Essendo un'ingegnere, della Formula 1 mi affascina molto tutto il lavoro che c'è dietro a quelle monoposto, frutto di studio, strategia e collaborazione all'interno del team.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio