2015Gran Premio Russia

Gp Sochi: maxi penalità previste per Alonso

La FIA ha confermato la “maxi penalità” inflitta a Fernando Alonso a causa dello sviluppo che la Honda ha deciso di portare sulla power unit del due volte campione del mondo spagnolo. In particolare, per questo Gp di Russia, i tecnici nipponici hanno previsto la sostituzione di 4 elementi della power unit che costeranno allo spagnolo ben 25 posizioni in griglia. Nel dettaglio, la FIA ha rivelato che, 10 posizioni di penalità sono state inflitte ad Alonso a causa della sostituzione del decimo motore termico della stagione, altre 5 per la sostituzione di un turbo compressore e della relativa MGU-H mentre, le restanti posizioni di penalità sono dovute a sostituzioni che riguardano l’elettronica del motore Honda.

Anche il connazionale di Fernando Alonso, Roberto Merhi, vivrà una situazione simile in griglia di partenza. Lo spagnolo della Manor, infatti, dovrà, a sua volta, scontare 20 posizioni di penalità per la sostituzione della quinta unità termica e del quinto turbo compressore abbinato al MGU-H. Come dire, non proprio il modo migliore per stemperare le polemiche tra Alonso e la Honda e neanche il modo migliore – in questo caso stiamo parlando di Merhi che ritorna dopo la pausa in cui ha concesso ad Alexander Rossi di guidare la sua Manor per due Gp –  di tornare al volante. Va detto, però, che nel caso della Honda, questa sostituzione era stata ampiamente prevista e fa parte di un piano di sviluppo del motore che, si spera, possa portare i suoi frutti per la prossima stagione.

Topics
Pubblicità

Giuseppe Lucera

Mi chiamo Giuseppe Lucera, ho 35 anni e sono un docente d'inglese specializzato sul sostegno. Sono da sempre appassionato d'automobilismo. Seguo di tutto, dalla F1 alla 24 ore di Le Mans, passando per i rally e, anche, gli slalom locali. Grande appassionato di kart, quando posso, mi diletto in competizioni riservate ai kart 4t

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close