Formula 1Gran Premio Singapore

GP Singapore, FP3: attività ridotta in pista

La pioggia compromette le FP3, ma non cambia la top tre. Leclerc primo, inseguono Verstappen e Sainz

Sessione inedita quella delle FP3 a Singapore, caratterizzata dalla pioggia, che ha costretto le monoposto a scendere in pista solo mezz’ora dopo l’inizio della sessione. Leclerc primo, insegue Verstappen.

E’ sempre Max vs Charles, anche sotto il diluvio. Durante le FP3 nel GP di Singapore abbiamo dovuto aspettare mezz’ora prima di vedere iniziare l’attività in pista, che si è concluso come di consueto, con due Ferrari ed una Red Bull nei primi tre. Leclerc primo, Verstappen secondo e lo spagnolo Sainz terzo. Come ogni volta, con la pioggia i piani dei team vengono sballati, non si parla più di trovare il giro da qualifica e provare il passo gara.  I piloti si sono concentrati a trovare il giusto feeling con la pista bagnata, così da essere pronti nelle qualifiche di questo pomeriggio.

Mezzo secondo il distacco tra il primo classificato ed il leader del mondiale, che ci ha insegnato essere davvero un mago in simili condizioni. Sarà interessante seguire le qualifiche e vedere chi la spunterà in questo piovoso sabato. Preoccupa un po’ il team radio di Charles Leclerc a fine sessione, dove chiede se vi fossero problemi al motore, reo probabilmente di aver sentito qualche mancanza.

Continua a girare incessante la voce che vede protagonista la Red Bull sulla questione budget cup, per la quale ancora non vi è stata alcuna sentenza da parte della FIA, che continua in silenzio le sue indagini. Il team di Horner, nel frattempo, continua a lavorare sodo, per portare il prima possibile il secondo titolo iridato al suo campioncino olandese.

Pochi dati dalle FP3, dovremmo aspettare le qualifiche per scoprire i veri valori in campo

Difficile capire chi possa confermarsi come prima forza in questo fine settimana, soprattutto con queste condizioni, che spesso e volentieri ribaltano tutti i pronostici iniziali. Durante le Prove Libere 3 l’attività è iniziata con le gomme wet, per poi cambiare quasi tutti i piloti sulle intermedie, mescola con la quale hanno concluso la sessione alla ricerca del miglior feeling e del limite.

Ciò che sembrerebbe confermarsi è comunque una lotta, ai vertici, tra Ferrari e Red Bull, che visto il circuito punteranno tutto sulla qualifica che si terrà tra poche ore. Mercedes insegue più lontana, che in queste condizioni particolari non ha dimostrato granché. E’ presto per trarre conclusioni, ma lo spettacolo è assicurato in questo circuito che dopo due anni di assenza è tornato con il botto! Di seguito l’ordine di arrivo delle FP3

 

 

 

Gabriele Bonciani

Fiorentino, laureato in Economia e Turismo, grandissimo amante delle quattro ruote. Mi sono innamorato della Ferrari grazie a Vettel, che mi faceva urlare ed emozionare davanti allo schermo. Poter scrivere del mio sport preferito mi rende orgoglioso e voglio coltivare sempre più questa passione. Nella speranza di tornare a gioire al più presto... #essereFerrari

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button