2015Dichiarazioni dei PilotiFerrari MediaGran Premio Singapore

Gp Singapore Formula 1 2015 : la prima pole di Vettel in rosso

Topics

Nella splendida cornice del circuito di Marina Bay, Sebastian Vettel ha conquistato la pole position al termine di un’entusiasmante sessione di qualifica. Il pilota tedesco ha ottenuto il miglior crono assoluto, girando in 1’43”885, oltre mezzo secondo più veloce della Red Bull di Daniel Ricciardo. Kimi Raikkonen ha confermato due Ferrari nella top-3, conquistando la terza posizione con il crono di 1’44”667. Per Vettel si tratta della sua prima pole position conquistata al volante di una Ferrari.

Formula-1-Kimi-Raikkonen-rinnova-con-Ferrari-per-2016Sono felice per il terzo posto, considerate le difficoltà avute oggi rispetto a ieri. Ho lottato tutto il giorno con l’assetto della mia vettura, cercando di trovare grip e il giusto bilanciamento. E’ stato difficile adattare la macchina alle mie esigenze. Durante il weekend di gara cerchiamo sempre di fare del nostro meglio e qui sembra essere andata bene; alcune piste sembrano favorire una squadra piuttosto che un’altra, questa volta per noi il weekend finora è andato piuttosto bene. Il nostro obiettivo è quello di migliorare in vista della corsa, domani vedremo quanto saranno forti i nostri avversari. Noi cercheremo di fare del nostro meglio, speriamo che la gara di tutta la squadra sia anche migliore”.

 

Formula-1-Sebastian-Vettel-gp-Italia-2015Oggi non si assegnano punti, naturalmente, ma per la squadra, per tutti noi, questo è un risultato fantastico! Era tanto che aspettavamo questa pole, non solo il team, ma anch’io personalmente. Avrei anche potuto rinunciare all’ultimo tentativo, ma non aveva molto senso farlo, perché non sapevo come stessero andando gli altri e mi sentivo in gran forma. Adesso guardo alla gara, sapendo che sarà molto difficile e impegnativo controllare tutte le condizioni che si possono avere durante una corsa. Però partiamo dalla posizione ideale. Certo, non mi dispiacerebbe staccare tutti al via, ma sarà una gara lunga. E ci sono tante piccole decisioni da prendere man mano, è così facile puntare ad un grande risultato e dimenticare i piccoli dettagli… Quindi ora dobbiamo concentrarci sulla corsa, perché possono succedere molte cose dal via alla bandiera a scacchi, compresa la safety car, come abbiamo visto spesso in passato. Spero che domani riusciremo ad essere veloci come oggi: allora sì che potrebbe essere un gran giorno

Topics
Pubblicità

Altri articoli interessanti

Back to top button