Formula 1Gran Premio Russia

GP Russia, Verstappen chiamato alla rimonta a Sochi

In vista della gara di domenica, la scuderia austriaca ha scelto di montare sulla monoposto la quarta unità di potenza, scelta che penalizza l’olandese

Il pilota partirà dal fondo della griglia di partenza, accanto a Charles Leclerc, dopo la sostituzione della Power Unit

Come se la lotta al mondiale non fosse già serratissima (e nervosissima), nella domenica di Sochi si preannuncia grand spettacolo in pista. La Red Bull ha fatto sapere, infatti, di aver deciso di sostituire la Power Unit sulla monoposto di Verstappen, che quindi partirà dal fondo della griglia durante la gara del GP di Russia.

In realtà, l’olandese si è presentato in Russia già con 3 posizioni di penalità: questa era infatti la sanzione che la Direzione di Gara aveva scelto di attribuirgli dopo il rischioso incidente causato in occasione del weekend italiano. Di conseguenza, la Red Bull ha visto in questa penalizzazione l’occasione per sostituire un componente così importante, relegando quindi il pilota alle ultime posizioni.

 

LE DICHIARAZIONI DEL TEAM

Se fossimo partiti sesti in griglia, saremmo scesi in sedicesima posizioni, perché avremmo avuto la possibilità di cambiare la componente e ottenere solo dieci posizioni di penalità. Ma da sedicesimi a ventesimi non cambia nulla. Per questo abbiamo deciso di sostituire la Power Unit, per poter contrattaccare nelle prossime gare senza preoccupazioni“.

Con queste parole Helmut Marko ha spiegato ad Autosport il motivo della decisione presa. Per l’olandese si preannuncia dunque una gara in salita, anche se – come abbiamo visto negli appuntamenti precedenti – tutto può ancora succedere. L’ultima parola spetterà alla bandiera a scacchi. Dal canto suo, il principale rivale dell’olandese non dorme sonni tranquilli. Hamilton infatti sta montando la terza unità di potenza e il terzo motore, per cui si trova assolutamente sul filo del rasoio.

Per quanto riguarda Verstappen, invece, non è la prima volta in cui si trova ad affrontare una situazione di questo tipo. Nel 2018 e nel 2019, infatti, l’olandese è partito prima dal fondo della griglia per aver sostituito l’unità di potenza, poi con 5 posizioni di penalità per aver sostituito una componente della sua monoposto. In entrambi i casi, tuttavia, Verstappen era riuscito a entrare nella top 5

Anna Vialetto

Anna è sinonimo di determinazione, concentrazione e curiosità. Ho sempre studiato e lavorato per rincorrere e realizzare i miei sogni, con l'obiettivo di concretizzarli in quella che è la mia più grande passione: l'automotive. La Formula 1 per me è parte integrante della mia personalità: il rombo dei motori, i sorpassi all’ultimo centimetro, la velocità delle monoposto. Ma soprattutto, tutto il mondo che sta dietro allo spettacolo in pista: l'organizzazione, la comunicazione, il marketing, l'energia...la stessa che, fin da quand'ero bambina, mi ha portata a coltivare questo grande amore.

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.