DichiarazioniFormula 1Gran Premio Russia

GP Russia, Norris: “Non pensavo proprio di fare la pole!”

Il giovanissimo pilota ha deciso di correre un rischio per cercare di raggiungere il miglior piazzamento, superando le sue stesse aspettative

Dopo la doppietta a Monza, la McLaren agguanta la pole position sul circuito di Sochi, soffiandola alla Ferrari di Carlos Sainz

Qualifiche folli quelle che sono andate in scena nel sabato del GP di Russia. Uno spettacolare Lando Norris ha firmato una pole position inaspettata, rubandola all’ex compagno di squadra Carlos Sainz. Già nel Q2 il britannico della McLaren ha dimostrato di avere un ottimo ritmo, ma ha lanciato la zampata solo nel finale della Q3, mettendo dietro lo spagnolo e un altrettanto incredibile George Russell.

Un risultato che, come ha ammesso lo stesso britannico, ha sorpreso tanto lui quanto il team. Dopo la doppietta di Monza, infatti, la scuderia di Woking non si aspettava di essere così in forma sul circuito del GP di Russia. Tuttavia, ha saputo cogliere l’occasione migliore e utilizzare la giusta strategia, soffiando la prima fila a una Mercedes che, in questo sabato a Sochi, non è sembrata altrettanto in forma.

UN RISCHIO AZZARDATO, MA RIPAGATO

“Wow ragazzi, fantastico. Non so neanche cosa dire! Una sessione incredibile:  stava andando già bene, poi alla fine abbiamo deciso di montare le slick, ma non pensavamo assolutamente di fare la pole. Ma ci siamo riusciti. Sono estremamente felice. Devo dare un enorme ringraziamento al team, perché hanno fatto un lavoro fantastico“, ha dichiarato Norris al termine delle qualifiche del GP di Russia. Il giovanissimo pilota è apparso molto entusiasta, cosa trapelata già dal team radio finale, quando la scuderia gli ha comunicato l’ottimo risultato.

 

Norris ha poi sottolineato le condizioni difficili in cui tutti sono stati costretti a guidare, evidenziando però la strategia azzeccata della McLaren e l’enorme rischio che la scuderia ha deciso di correre: “È stata dura, non voglio elogiarmi troppo, ma era davvero complicato. Ero nella situazione di crossover: all’inizio ero dietro di due secondi, non pensavo di riuscire a migliorarmi così tanto. Ma ho tenuto le gomme calde, ho dato tutto nel giro finale. Ho rischiato, devo dire, ma il rischio è stato ripagato“.

In merito alla gara di domani, il pilota della McLaren cerca di rimanere con i piedi per terra. L’insidia principale sarà quella creata dalla curva 1, per cui Norris spera di partire bene e di restare davanti. L’obiettivo è comunque quello di tenere la miglior posizione possibile. Intanto il britannico pensa a festeggiare la prima pole position, nella speranza che sia la prima di una lunga serie.

Anna Vialetto

Anna è sinonimo di determinazione, concentrazione e curiosità. Ho sempre studiato e lavorato per rincorrere e realizzare i miei sogni, con l'obiettivo di concretizzarli in quella che è la mia più grande passione: l'automotive. La Formula 1 per me è parte integrante della mia personalità: il rombo dei motori, i sorpassi all’ultimo centimetro, la velocità delle monoposto. Ma soprattutto, tutto il mondo che sta dietro allo spettacolo in pista: l'organizzazione, la comunicazione, il marketing, l'energia...la stessa che, fin da quand'ero bambina, mi ha portata a coltivare questo grande amore.

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.