DichiarazioniFormula 1Gran Premio Qatar

GP Qatar, Ocon: “Il meglio deve ancora venire”

Quinto posto per il francese di Alpine, che ha realizzato un risultato fondamentale per il team transalpino

Esteban Ocon è l’outsider del GP del Qatar: buona partenza, ottima difesa sugli avversari e punti fondamentali per Alpine

Il GP del Qatar ha visto come protagonista il team Alpine. Grande gara ma soprattutto gran bottino di punti per la squadra di Alonso e Ocon, con l’asturiano che ha conquistato il terzo gradino del podio, ed il francese che ha agguantato il quinto posto. Fondamentale oggi per il suo team, Ocon si è dimostrato veloce, performante e concreto durante questo GP del Qatar.

Un quinto posto conquistato e difeso con i denti per Esteban Ocon. Dopo una bella partenza, la sua posizione è rimasta statica per la maggior parte della gara. Ma sul finale si è acceso, difendendo come un leone la posizione sul velocissimo Perez. Nonostante la sua difesa, il messicano ha avuto la meglio. Ma bisogna dire che Ocon è stato fondamentale per il suo team durante questo GP del Qatar, team che ora si porta al quinto posto nel mondiale costruttori, superando di 25 lunghezze la diretta avversaria AlphaTauri. 

OCON: “FERNANDO E’ STATO STRAORDINARIO”

Dopo la gara, si è espresso Ocon: “Il weekend qui in Qatar è andato davvero molto bene. Al momento abbiamo allungato in mondiale costruttori e siamo 25 punti sopra l’Alpha Tauri. Sicuramente puntiamo a mantenere questa posizione nella classifica costruttori. Credo, però, che il meglio debba ancora venire“.

Fernando è stato straordinario, è stata come una vittoria. Era difficile difendere sul rettilineo contro una Red Bull con gomme fresche, ma il podio è arrivato lo stesso. Lavorare con un due volte Campione del Mondo è fantastico. Alonso ha esperienza, riesce ad andare oltre il ruolo di pilota in sé, capisce anche quale strategia sia meglio adottare. E oggi ha raggiunto quel che lui chiama ‘El Plan‘, ovvero salire lì sul podio. Sono davvero contento per lui“, ha affermato Ocon per concludere.

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.