Formula 1Gran Premio Portogallo

GP Portogallo, FP2: Hamilton al comando!

La prima giornata in pista si conclude con Hamilton che ha segnato il miglior tempo nelle seconde prove libere, davanti a Verstappen e Bottas

La prima giornata in pista del weeekend portoghese si è conclusa con Hamilton al comando, seguito dalla Red Bull Verstappen e Bottas

La seconda sessione di prove libere del GP del Portogallo, ha visto Lewis Hamilton guidare la classifica. Anche durante le FP2, le due Mercedes e la Red Bull di Verstappen hanno dimostrato la loro superiorità. L’attività in pista pomeridiana sembra predire, ancora una volta, la sfida Lewis contro Max. Infatti, il sette volte Campione del Mondo, precede l’olandese con poco più di un decimo di distacco. Solo terzo il pilota finlandese della Mercedes.

GP PORTOGALLO FP2: PRIMA PARTE

Allo scattare delle luci verdi, tutti i piloti sono scesi in pista per girare con le mescole medie; tutti tranne Mazepin che ha iniziato il lavoro pomeridiano con le gomme hard. Senza perdere tempo hanno cercato subito il miglior crono. E’ questione di centesimi tra i primi tre, che sono rimasti distaccati dagli altri per poco più di un decimo. Ad aprire la classifica Bottas, che reduce del miglior tempo nelle FP1, è riuscito ben presto a replicarsi.

Sainz, che ha provato una nuova variante del fondo, si è piazzato secondo, davanti a Lewis Hamilton. Dopo quindici minuti dall’inizio della sessione, sono rientrati tutti ai box; fatta eccezione per Verstappen e Ricciardo che ne hanno approffitatto per cercare il tempo indisturbati.

GP PORTOGALLO FP2: SECONDA PARTE

I primi a montare le mescole soft sono state le due frecce d’Argento, seguite delle Ferrari e dall’Aston Martin. Sono dunque iniziate le prove della qualifica in vista di domani. Anche con gli pneumatici più morbidi, le Mercedes sembrano volare. In particolare Hamilton è stato primo pilota a scendere sotto il minuto e venti, segnando 1:19:837.

Staccato di poco più di un decimo c’è il suo primo sfidante Max Verstappen, che si è piazziato tra le due W12. Al quarto posto la Ferrari di Sainz precede le Alpine di Alonso e Ocon. Leclerc, un po’ più in difficoltà rispetto alle FP1, ha segnato solo il settimo tempo. A conludere la classifica dei primi dieci, troviamo Ricciardo, Stroll e Perez.

Quando mancano venti minuti al termine delle FP2 del GP del Portogallo, i team hanno iniziato il loro lavoro sul passo gara. Anche in questo caso, Red Bull e Mercedes hanno mostrato ottimi tempi, con prestazioni piuttosto solide. Da sottolineare però anche le buone performance della Ferrari, che sembra avere tutte le carte in regola per lottare con la McLaran e risultare terza forza del weekend.

FP2: GLI ULTIMI

Sottotono le prestazioni dell’AlphaTauri, che sembra non essere in splendida forma. Il pilota francese si è piazzato all’11esimo posto, mentre il compagno di squadra al 14esimo. Anche Riakkonen e Giovinazzi in difficoltà hanno segnato il 16esimo e 17esimo tempo. E’ un weekend buio anche per la Haas, che occupa la terzultima e l’ultima piazzola della griglia. Suona anche il primo campanello d’allarme per il pilota tedesco, che ha segnalato un piccolo problema alla power unit. Tuttavia, Schumacher è riuscito a proseguire il programma di lavoro senza intoppi.

Chiara De Bastiani

Sono Chiara, ho 20 anni e studio scienze e tecniche psicologiche. Sono appassionata di motori e il mio amore per la Formula 1 è cresciuto piano piano insieme a me. Infatti, la seguo sin da quando ero piccolina, grazie a mio papà. Ho molte altre passioni e interessi che coltivo tra cui la danza, i viaggi, la montagna, la musica e l'arte. Sono un'inguaribile sognatrice che spera un giorno di poter lavorare in questo mondo fatto di passione, motori ed emozioni.

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.