Formula 1Gran Premio Brasile

GP Brasile, FP1: brilla la Red Bull

Il resoconto delle prime prove libere avvenute nel circuito paulista

FP1 più che positive per la Red Bull, con Perez primo e Max in terza posizione, le due rosse inseguono nel caldo GP del Brasile

Le FP1, del GP del Brasile, si aprono con Perez che stampa il miglior tempo, con gomma dura, venendo scavalcato dal compagno di scuderia poco dopo. Il campione del mondo, con la mescola più dura, arriva a migliorare il suo tempo di mezzo secondo. Checo, con gomme soft, riconquista la prima piazza. Il week-end della Ferrari si apre con l’annuncio della penalità a Carlos Sainz, a causa di sostituzioni nella parte ibrida. Red Bull e Ferrari, a fine sessione, si dividono le posizioni di vertice, i piloti della scuderia austriaca in prima e terza posizione e gli alfieri della Rossa in seconda e quarta. Tra i primi tre ci sono solo otto millesimi di differenza. Mercedes, dopo aver mostrato i denti durante i primi giri, sottotono con Hamilton e Russell in quinta e sesta piazza.

Delle FP1 che caricano i tifosi in vista della sessione di qualifiche del GP del Brasile. Infatti questo week-end vedrà il ritorno della sprint race. Per la seconda edizione di fila, il circuito di Interlagos, vedrà la gara veloce a decidere le posizioni di partenza della gara di domenica. Sprint che lo scorso anno ha regalato una prestazione, da campione, di Lewis Hamilton, dopo la squalifica a causa dell’irregolarità nell’ala posteriore della Mercedes del sette volte iridato.

Il resto della griglia

Sorprendono Vettel e Schumacher che si posizionano in settima e ottava posizione. Chiudono la top ten Bottas, in nona posizione, e Gasly decimo. Delude la McLaren, Norris quindicesimo, che è stato oggetto di lamentele da parte di Sainz a causa di impeding, e Ricciardo ventesimo. Alpine piazza Alonso in undicesima e Ocon in tredicesima posizione. Albon in dodicesima, con Latifi diciassettesimo, a dimostrazione di un’ottima Williams. Magnussen posizione la sua Haas in sedicesima posizione. Stroll, che ha sofferto di problemi per tutta la sessione, chiude in quattordicesima piazza. Il pilota cinese, dell’Alfa Romeo Racing, chiude terz’ultimo seguito da Yuki Tsunoda in diciannovesima posizione.

Mattia Peddis

Sono Mattia uno studente di scienze politiche con la passione per la Formula 1 e per la politica. Il mio obbiettivo è quello di trasmettere la mia passione per il Motorsport attraverso la scrittura

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button