Formula 1Gran Premio Belgio

GP Belgio 2019: l’ordine d’arrivo

Leclerc ottiene la prima vittoria in carriera e con la Ferrari. In gara non sono mancati i colpi di scena sin dalla prima curva

La surreale gara di Spa ha regalato a Charles Leclerc una vittoria emozionante, che ha dedicato all’amico scomparso ieri, a seguito di un tragico incidente in Formula 2

L’ordine d’arrivo vede le due Mercedes a sandwich tra le due Ferrari, collocate rispettivamente in prima e quarta posizione. Oggi la gara ha avuto un sapore differente, perché si è disputata con la morte nel cuore. La morte di Anthoine Hubert avvenuta a seguito di un terrificante incidente durante la gara di Formula 2 di ieri ha creato sgomento e angoscia nell’intero mondo del Motorsport. Ma in Formula 1 oggi hanno corso per lui, perché il suo ricordo è più vivo che mai. Charles Leclerc a Spa, grazie a una gara mozzafiato ha ottenuto il suo primo successo in Formula 1 e con la Ferrari.

Duelli e colpi di scena stravolgono un ordine d’arrivo che sembrava già scritto

Da urlo il finale con Lewis Hamilton che ha dovuto accontentarsi della seconda posizione, seguito da Valtteri Bottas e Sebastian Vettel. Non sono comunque mancati i duelli e i colpi di scena. Chi si aspettava un Max Verstappen out dopo la prima curva? O un ultimo giro dai risvolti nefasti? Un problema tecnico rovina a Lando Norris una gara magistrale e nega i punti a Antonio Giovinazzi. Ecco di seguito l’ordine d’arrivo per il Gran Premio del Belgio:

1. Charles Leclerc – Ferrari;

2. Lewis Hamilton – Mercedes;

3. Valtteri Bottas – Mercedes;

4. Sebastian Vettel – Ferrari;

5. Alexander Albon – Red Bull;

6. Sergio Perez – Racing Point;

7. Daniil Kvyat – Toro Rosso;

8. Nico Hulkenberg – Renault;

9. Pierre Gasly – Toro Rosso;

10. Lance Stroll – Racing Point;

11. Lando Norris – McLaren;

12. Kevin Magnussen – Haas;

13. Romain Grosjean – Haas;

14. Daniel Ricciardo – Renault;

15. George Russell – Williams;

16. Kimi Raikkonen – Alfa Romeo;

17. Robert Kubica – Williams;

18. Antonio Giovinazzi – Alfa Romeo;

Costretti al ritiro:

Carlos Sainz – McLaren;

Max Verstappen – Red Bull.

Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.

Utilizziamo servizi di terze parti per analizzare il traffico sul nostro sito e restare in contatto con i nostri visitatori. Vengono quindi trattati dati anonimi di navigazione e altri dati simili per mezzo di cookie, come indicato nelle nostre policy. Accettando l’uso dei cookie ci aiuti ad offrirti un’esperienza migliore con i nostri servizi.