DichiarazioniFormula 1Gran Premio Bahrain

GP Bahrain Verstappen: “Poter lottare con loro, è bellissimo”

L’olandese della Red Bull commenta quanto accaduto in pista durante la gara al Sakhir, al termine della quale è giunto secondo

GP Bahrain, Max Verstappen ha tagliato il traguardo in seconda posizione, al termine di una gara che lo ha visto protagonista

Bandiera a scacchi al GP Bahrain, da poco terminato dopo 56 interminabili giri. Sul circuito del Sakhir, ottima prova per Max Verstappen autore della prima pole position stagionale. Il pilota della Red Bull alla partenza è riuscito per gran parte della gara a difendere e mantenere la prima posizione, ma con il gioco dei pit-stop si è trovato Lewis Hamilton davanti a tutti. Al traguardo è arrivato in seconda posizione, alle spalle di Hamilton e davanti Valtteri Bottas con la seconda Mercedes.

Intorno al 50° giro l’olandese è riuscito ad avvicinarsi al campione del mondo, con il quale ha dato via a una bella ed entusiasmante lotta per la prima posizione e la vittoria. A un certo momento, il pilota della Red Bull riesce a superare Lewis, ma dai box gli viene ordinato di lasciare la posizione per evitare una penalità in curva 4, per aver superato la linea bianca. Quest’episodio e la superiorità della Mercedes, permette all’inglese di ottenere la vittoria, la prima della stagione 2021.

Tuttavia, grandissima gara per il pilota della Red Bull, complice anche una monoposto che sembra andare bene, nonostante qualche problema tecnico riscontrato da Sergio Perez e nel corso di qualche giro anche dallo stesso Max. Con la prova di questo weekend, ci conferma che l’olandese sarà sicuramente un protagonista che durante la stagione ci regalerà tante emozioni e sfide.

MAX: “IL PROBLEMA? NON SO CHE COSA SIA SUCCESSO”

Le prime parole di Max Verstappen nel dopo gara, rilasciate ai microfoni di Jenson Button: “È veramente un peccato, ma bisogna vedere il lato positivo. Quest’anno poter iniziare così e lottare con loro, è bellissimo“.

Per quanto riguarda i problemi riscontrati nei primi giri, prima di concludere la sua intervista e raggiungere il podio, il pilota della Red Bull ha così spiegato: Non so che cosa sia successo. Non penso che sia stato a un certo punto risolto. Per tutta la gara, e in alcune curve. Dovremo procedere con le verifiche, ma nel complesso siamo riusciti a concludere la gara e abbiamo portato a casa tanti punti”.

Giorgia Meneghetti

Mi chiamo Giorgia, nata nel 1986, e residente a Fermo nelle Marche. Diplomata in Perito del Turismo, e con ottime conoscenze di lingue straniere: Inglese, Francese, Spagnolo. La Formula 1 è una delle mie più grandi passioni, che seguo dal 1998. Grazie ai suoi protagonisti, piloti, monoposto, team ne sono rimasta talmente stregata, tanto da spingermi a scrivere, raccontarla e viverla attivamente, sognando e sperando di poter un giorno incontrarli, e diventarne parte, e magari in un lavoro.

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.