DichiarazioniFormula 1Gran Premio Azerbaijan

GP Azerbaijan, Mercedes: “Il nostro peggior venerdì”

Le due Frecce d’Argento solo in undicesima e sedicesima posizione. Lunga notte di lavoro per i meccanici in vista delle qualifiche di domani

Mercedes in difficoltà sulla pista di Baku. Problemi di grip e bassa velocità da risolvere

Mercedes chiude un venerdì di libere più di ombre che di luci, terminando le FP2 con entrambe le monoposto fuori dalla zona punti. Il campione del mondo in carica non è infatti andato oltre l’undicesima piazzola, davanti al compagno Bottas, che invece ha tagliato la linea del traguardo con un mesto sedicesimo crono.

Una performance che, se è da rivedere sul giro secco, promette abbastanza bene sul long run. Questo weekend, le Frecce d’Argento sono chiamate a rispondere a un’ottima Red Bull e a colmare il gap con la casa austriaca, ora leader del mondiale piloti e costruttori. Ma questo venerdì è senza dubbio il peggiore per loro.

GP AZERBAIJAN, MERCEDES: “IL NOSTRO PEGGIOR VENERDI’; C’E’ MOLTO DA LAVORARE

Lewis Hamilton scende di nuovo in pista dopo la sconfitta di Monaco, pronto a rifarsi sul suo rivale Max Verstappen. Ma, per ora, le cose non vanno come dovrebbero: “Abbiamo avuto una sessione pulita e abbiamo lavorato su tutto ciò di cui avevamo bisogno in entrambe le sessioni – semplicemente non eravamo abbastanza veloci. La macchina è andata meglio in FP1, ma nella seconda sessione non c’era più tempo. Stavo spingendo forte ma avevamo difficoltà con il grip. Siamo certamente indietro e penso stasera tutti si gratteranno la testa, esaminando i dati per capire quale sia il problema. I long run erano leggermente migliori, ma c’è molto lavoro da fare“, ha dichiarato l’inglese.

Anche Valtteri Bottas accusa problemi di grip e di velocità: “È stato molto difficile per noi oggi, ci manca chiaramente il ritmo e sembra che ci manchi il grip generale, per cui scivoliamo. Monaco non è stato facile ma almeno eravamo più o meno lì per le qualifiche. E’ stata una giornata più impegnativa di quanto ci aspettassimo e dobbiamo capire il perché. Andavamo leggermente meglio con il long run ma ci manca ancora il ritmo. Quindi, nel complesso, non è stata una giornata facile con molto lavoro da fare. Penso che sarà una lunga notte“.

Andrew Shlovin, ingegnere Mercedes, non usa mezzi termini e parla della peggiore giornata di prove libere per il suo team: “Oggi è stato il nostro peggior venerdì, con un certo margine. Il nostro problema più grande sembrava essere il giro singolo; siamo molto lontano dalle nostre posizioni normali, quindi chiaramente dobbiamo trovare qualcosa di molto significativo lì. Il quadro generale per quanto riguarda i long run non era così male: un po’ indietro rispetto alla Red Bull ma ancora nella gruppo. Quindi, ci sarà molto su cui lavorare durante la notte: stiamo progettando un programma completo di analisi e simulatore per provare a comprendere alcuni di questi problemi, ma abbiamo chiaramente molto da scoprire“.

Erika Mauri

Metà brianzola e metà romana, sono laureata in Lingue e attualmente studentessa magistrale di Linguistica applicata nella capitale; da sempre amo scrivere e lavorare con la lingua italiana in tutte le sue forme. Mi definisco una persona dinamica, intraprendente, coraggiosa e amante delle sfide, faccio della mia capacità organizzativa e del problem solving due delle mie qualità migliori, insieme alla facilità di collaborare con altri in gruppo e a un pizzico di anticonformismo. Amo viaggiare e sono appassionata di tecnologia, cinema, musica, lettura e, ovviamente, di Formula 1.

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.