DichiarazioniFormula 1Gran Premio Azerbaijan

GP Azerbaijan, Ferrari “Più veloci delle aspettative”

In molti si aspettavano una Ferrari in difficoltà a Baku ed invece le Rosse sono andate molto bene nelle due sessioni di prove libere

Quello del Cavallino è stato un venerdi al di sopra delle aspettative, vicini alle Red Bull, ma aspettando le Mercedes…

Come preannunciato da Laurent Mekies, sul cittadino di Baku ci si aspettava un ritorno alla normalità della Ferrari dopo l’exploit di Monaco. I lunghi rettilinei del tracciato azero avrebbero dovuto mettere in difficoltà le Rosse, molto più a loro agio nelle curve lente.

Invece a sorpresa Carlos Sainz e Charles Leclerc si sono dimostrati subito molto competitivi piazzandosi in entrambe le sessioni di prove libere a ridosso delle Red Bull. Quando il cronometro inizierà a contare sul serio, stiamo sicuri che le Mercedes, oggi anonime, torneranno a farsi sotto, ma per il Cavallino l’inizio del weekend è senza dubbio incoraggiante.

SAINZ: ALCUNI TEMPI NON VERITIERI

“Oggi siamo stati più veloci di quanto ci aspettassimo” ha dichiarato Carlos Sainz, “Anche se i tempi odierni possono non essere totalmente veritieri perché in molti – me compreso – abbiamo beneficiato delle scie sui rettilinei, mentre altri non sono riusciti a chiudere i loro giri lanciati per varie ragioni. Questa prima giornata a Baku è stata comunque incoraggiante per il team”.

Non si sbilancia Carlos Sainz, che sottolinea quanto una scia presa bene sui lunghi rettilinei possa influenzare il tempo finale. Sarà un fattore che verrà valutato dagli ingegneri per scegliere il momento in cui mandare in pista i piloti.

“Domani avremo senz’altro indicazioni migliori in ottica qualifica, e dal canto nostro dobbiamo capire dove trovare qualche decimo nei giri veloci e allo stesso tempo trovare un buon compromesso nel setup per far funzionare bene le gomme nei long run. Sappiamo che in questo weekend potrebbero presentarsi delle opportunità e noi dovremo essere pronti per sfruttarle al meglio”, conclude lo spagnolo, terzo sia nelle FP1 che nelle FP2.

LECLERC A SUO AGIO SOPRATTUTTO IN FRENATA

Al netto di un urto leggero contro le barriere di curva 15 nelle secondo libere, la giornata di prove è stata positiva anche per Charles Leclerc. “È stata senza dubbio una giornata migliore delle aspettative, anche se stiamo parlando solo di prove libere”.

“Il passo oggi è stato promettente e continueremo a lavorare questa sera per essere così competitivi anche domani. In macchina mi sono sentito a mio agio, specialmente in frenata, forse fin troppo visto come ho spinto alla curva 15!”

“Però è anche a questo che servono le prove libere: a cercare il limite. Comunque anche quello era un buon giro, (aveva fatto il record nel primo settore, ndr), ora vediamo come va domani. I nostri principali rivali sono veloci, anche se non tutti lo hanno ancora fatto capire, e per questo dobbiamo essere certi di fare tutto alla perfezione. Dobbiamo massimizzare il nostro potenziale e credo che potremmo essere ben messi in vista delle qualifiche”, afferma Leclerc, secondo al mattino dietro Verstappen e quarto nelle FP2.

 

Gabriele Gramigna

Mi chiamo Gabriele, sono un ragazzo molisano e studio chimica all'università di Padova. Dal 2018 scrivo per F1World, cercando di trasmettere la mia passione per la Formula 1 in tutti i miei articoli.

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.