Formula 1Gran Premio Azerbaijan

GP Azerbaijan, in Ferrari “sensazioni positive”

Il venerdì pomeriggio nella capitale azera è stato tutto sommato positivo per quelli di Maranello, che ad ogni modo ritengono che per domani c’è altro potenziale da sprigionare

Le prime due sessioni del GP d’Azerbaijan ci suggeriscono una Ferrari in lotta con la Red Bull che qui sul Mar Caspio si è mostrata molto forte. Per la squadra di Maranello ed i suoi piloti sarà importante quindi riuscire a “fare un altro passo in avanti”

La prima giornata d’attività in Azerbaijan fa da apripista ad un fine settimana che ancora una volta vedrà lotta serrata fra Ferrari e Red Bull. Lo suggeriscono le simulazioni di qualifica e quelle di passo gara, evidenziate in particolar modo durante la seconda sessione di prove libere da tutti e quattro i piloti di vertice. 

In ciò la Rossa si avvantaggia (finalmente) dell’ala posteriore a basso carico. Quella che in realtà avrebbe dovuto fare il suo debutto a Miami, e che invece si mostra per la prima volta a Baku. I cui riscontri sono decisamente positivi guardando al confronto delle velocità di punta toccate in FP1 ed in FP2. 

BUON VENERDÌ, MA C’È ANCORA DELLA PERFORMANCE DA TIRAR FUORI

“È stata una giornata concreta: la progressione che abbiamo fatto dalla prima alla seconda sessione è stata significativa ed è figlia del buon lavoro svolto come squadra. I tempi sul giro non sono rappresentativi perché nessuno è riuscito a mettere insieme un giro pulito nella seconda sessione. Credo ci sia ancora un buon margine di miglioramento, ma nel complesso il nostro passo è sembrato piuttosto interessante e io mi sono sentito a mio agio in macchina”

“Per quanto riguarda le gomme, le sensazioni dopo il long run in generale sono state positive, inoltre non abbiamo avuto per niente graining e questo è un altro aspetto importante”, il commento di Charles Leclerc.

“La prima sessione non è stata facile perché ho faticato un po’ troppo con bottoming e porpoising, e questo non mi ha dato la giusta confidenza. Nella seconda sessione abbiamo lavorato nella giusta direzione e così siamo riusciti a migliorare competitività e sensazioni. Nel complesso il turno è filato via liscio anche se non sono riuscito a mettere insieme un giro veloce con le gomme Soft a causa delle bandiere gialle. Domani cercheremo di fare un altro passo avanti e poi di avere una qualifica pulita nel pomeriggio”, così il compagno di squadra Carlos Sainz. 

Silvia Quaresima

Il mio amore per la Formula 1 é sempre stato lì con me, fin da quando ho ricordo delle vittorie di Michael in rosso. Ma con il tempo è cresciuto così tanto che ora c’è voglia di esserne parte e di raccontarla.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button