DichiarazioniFormula 1Gran Premio Abu Dhabi

GP Abu Dhabi, Verstappen: “Difficile mettere insieme il giro”

Il pilota olandese della Red Bull ottiene in extremis la prima pole dell’anno, la prima di una macchina non motorizzata Mercedes

Max Verstappen si regala la pole position del GP di Abu Dhabi e conferma l’ottimo stato di forma mostrato dalle Red Bull nello stato emiratino

A Yas Marina Max Verstappen tiene dietro Hamilton e Bottas guadagnando la pole position del GP di Abu Dhabi grazie ad uno splendido ultimo giro. L’olandese della Red Bull conquista la terza pole in carriera e la prima del 2020. Con la prestazione odierna il ventitreenne di Hasselt ha posto fine al dominio delle PU targate Brackley. Fino ad oggi infatti la partenza al palo era stato un privilegio riservato solo a motorizzati Mercedes. Buona anche la prestazione di Albon, che perde il contatto con le W11 per colpa di un super Lando Norris classificatosi quarto. L’anglo-thailandese aveva concluso le FP3 in seconda posizione preceduto solo dal compagno di squadra.

“Prima delle qualifiche sapevo che questa fosse l’ultima possibilità” – ha dichiarato Verstappen nell’intervista post-qualifiche – “ci siamo finalmente riusciti. Sono veramente felice. E’ stata una sessione di qualifiche complicata sin dall’inizio. Abbiamo avuto difficoltà specialmente nell’ultimo settore, ci sono molte curve dove è facile perdere il controllo commettendo un errore. Sono riuscito a mettere insieme un gran giro solo all’ultimo tentativo”.

“Questo risultato è ottimo per tutti i membri del team– prosegue l’olandese – “è stato un anno molto lungo con molti appuntamenti ravvicinati. Quando sei dietro tutto l’anno e cerchi di avvicinarti diventa molto frustrante. Pensando a domani siamo un po’ incerti, non abbiamo fatto molta simulazione di lung run. Siamo comunque sicuri che le proveremo tutte per tenere tutti gli altri dietro. Le Mercedes sono sicuramente le favorite e hanno dimostrato di essere veramente forti. Dal canto nostro penso che abbiamo un buon pacchetto e anche la velocità di punta è elevata. Domani daremo sicuramente il massimo per concludere l’anno al meglio“.

Matteo Tambone

Mi chiamo Matteo, studente magistrale di Fisica presso l'Università Federico II di Napoli. Velista e windsurfer, mi piace considerarmi uno sportivo a tempo pieno. Appassionato di Motorsport in tutte le sue forme, seguo la Formula 1 da sempre ed è uno dei miei argomenti di discussione preferiti.

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.