2018

Formula 1 | Zak Brown: “Le dimissioni di Boullier non sono una sorpresa”

L’amministratore delegato della McLaren ha ammesso di non essere sorpreso delle dimissioni di Eric Boullier, le cui intenzioni erano chiare già da qualche tempo

Topics

Eric Boullier lascia la McLaren: questa mattina è stata ufficializzata la notizia che ormai ha fatto il giro del web. Una vera e propria bomba che però, come ha dichiarato Zak Brown, in casa McLaren non ha destato grande sorpresa.

Le dimissioni di Boullier sono arrivate nella serata di martedì, ma Brown ha fatto sapere a Motorsport.com che dalle recenti conversazioni con il francese, qualcosa era già trapelato: Boullier, infatti, si era detto convinto che il futuro del team di Woking sarebbe stato più roseo senza la sua presenza.

“In fin dei conti lui vuole il meglio per la McLaren, come tutti noi, quindi quando ha preso la sua decisione non è stata una sorpresa. Era qualcosa di cui avevamo parlato, le nostre sfide e come avremmo potuto affrontarle”.

Certamente, ora il team sta cercando di rivedere la propria organizzazione interna, con l’obiettivo di risistemare il personale nel minor tempo possibile; Brown si è detto consapevole del fatto che non sarà un compito semplice, ma ha anche ammesso che l’abbandono di Boullier non metterà a repentaglio la carriera e il futuro di Fernando Alonso, entrato in McLaren proprio grazie all’ormai ex Racing Director.

Fernando è qualcuno che ha una storia qui alla McLaren ed è un grande vantaggio. […] Ha una straordinaria esperienza e ho sviluppato un ottimo rapporto con lui. Francamente, è qualcuno che voi vedete per le magie che fa in pista, ma potreste non vedere quello che fa fuori, i preziosi contributi che dà alla squadra e le sue intuizioni sulla macchina e sul team”.

Agli occhi di Brown, Alonso appare quindi come una sorta di braccio destro, qualcuno a cui l’amministratore delegato statunitense ha iniziato a chiedere consigli e qualcuno di cui si fida. Proprio per questo, la sua “separazione” da Boullier non dovrebbe comportare ulteriori problematiche alla scuderia, che si è già mossa per trovare una soluzione.

Topics
Pubblicità

Anna Vialetto

Mi chiamo Anna, ho 24 anni, laureata in Comunicazione e attualmente studentessa in Web Marketing & Digital Communication. Sono una ragazza determinata e testarda, con la passione per lo scrivere, i libri e gli anime. Nonostante le numerose cadute, cerco di trovare sempre il modo per rialzarmi e dare il meglio, per me e per la mia famiglia, punto di riferimento e fonte di ispirazione in ogni momento. La passione per la Formula 1 è iniziata circa durante gli ultimi anni dell’era Schumacher in Ferrari e, da quel momento, non mi ha più abbandonata. Il rombo dei motori, i sorpassi all’ultimo, la velocità sono tutti elementi che mi tengono incollata allo schermo e mi fanno venire la pelle d’oca. Il team a cui sono legata è Ferrari, con cui condivido gioie, dolori, rabbia, quasi come se vivessi in prima persona l’esperienza del Gran Premio: nonostante tutto, le emozioni che la scuderia e la Formula 1 riescono a regalarmi, sono qualcosa che è difficile spiegare a parole.

Altri articoli interessanti