2018Dichiarazioni dei PilotiFormula 1

Formula 1 | Verstappen: “Honda non mi preoccupa”

L’olandese dice di non preoccuparsi tanto delle numerose penalità ricevuta quest’anno da Toro Rosso a causa degli sviluppi portati dai giapponesi, che secondo Max torneranno utili per il 2019

Topics

La Honda ha ormai trasformato la Toro Rosso in un laboratorio viaggiante, costringendo Gasly e Hartley a numerose penalità per aver superato il limite di PU utilizzabili quando ancora siamo appena a metà di questo 2018.

Il team di Faenza accetta di buon grado questa situazione fungendo da vero e proprio test team per Red Bull, che dall’anno prossimo monterà la power unit giapponese.

Daniel Ricciardo è andato via per non correre troppi rischi, Verstappen invece rimarrà con la scuderia austriaca anche l’anno prossimo, dicendosi non preoccupato dalla situazione della Honda.

“Non penso che abbiano avuto troppi problemi finora” ha chiarito Verstappen.

“La maggior parte delle volte forse hanno fatto una brutta qualifica (i piloti Toro Rosso ndr), quindi non fa davvero molta differenza per loro montare qualche nuova componente ed è quello che stanno facendo”.

“Non sono troppo preoccupato per il 2019. Hanno ancora diverse gare per capire questo pacchetto, inoltre per il prossimo anno il motore sarà nuovo”.

In Honda imparano dai loro errori e questo è buono. Ma vale lo stesso anche per altri marchi, non solo per la Honda, quindi non sono preoccupato” conclude l’olandese.

Intanto dal Giappone sono previsti nuovi aggiornamenti entro la fine della stagione, e tutti sono curiosi di vedere cosa riuscirà a fare questo nuovo binomio a partire dalla prossima annata.

Topics
Pubblicità

Christian Caramia

Mi chiamo Christian e ho 27 anni, vivo a Martina Franca (Taranto). Appassionato fin da piccolo di Formula 1, da bambino i miei idoli erano Ayrton Senna e Jean Alesi. Sono cresciuto prima con Michael Schumacher e poi con Kimi Raikkonen. Grazie a loro sono qui a scrivere di questo magnifico sport.

Altri articoli interessanti