DichiarazioniTest Formula 1

Formula 1, test Pirelli 2016 Sebastian Vettel: «Oggi c’era meno acqua in pista»

La prossima occasione nella quale potremmo osservare le monoposto di Formula 1 in pista sarà a Barcellona, per la prima sessione di test collettivi con le vetture in assetto 2016. Nonostante il necessario test sul bagnato per mettere alla prova i diversi prototipi di pneumatici rain che la Pirelli dovrebbe mettere a disposizione dei team a partire dal GP di Spagna, Sebastian Vettel ha lasciato il paddock del Paul Ricard col sorriso.

Il pilota della Ferrari, che ha preso il posto di Kimi Raikkonen, ha stampato il miglior giro in assoluto della due giorni di prove chiudendo la sessione col crono di 1’06″750: «Abbiamo usato questi test per provare differenti tipologie di gomme da bagnato – ha spiegato il 28enne di Heppenheim – Con alcuni prototipi abbiamo avuto buone sensazioni, con altri meno. Siamo venuti qua per aiutare la Pirelli che credo possa essere estremamente soddisfatta del lavoro effettuato in queste due giornate. Oggi la pista era meno bagnata rispetto a ieri. È per questo motivo che abbiamo utilizzato le full wet nel corso della mattina, mentre nel pomeriggio siamo passati alle intermedie».

I giornalisti hanno provato a strappare a Vettel qualche informazione in più sul progetto 667, che con ogni probabilità dovrebbe essere presentato il prossimo 19 febbraio: «Ho potuto vedere come potrebbe essere e il team sta continuando a lavorare per terminarne la costruzione prima della presentazione».

Fare pronostici presto è sempre troppo azzardato. Sergio Marchionne però è così sicuro dal lavoro svolto dagli uomini del Cavallino Rampante che proprio nei giorni scorsi ha affermato che la Ferrari correrà in Australia per vincere, per dimostrare di poter reggere il confronto con la Mercedes in ottica Mondiale: «Difficile dire come andrà nel 2016. Noi cercheremo di vincere già in Australia ma se questo non accadrà dobbiamo ricordare che sarà solo il primo Gran Premio di 21 – ha chiosato il quattro volte Campione del Mondo – Dovremo cercare di portare a casa più punti possibili e avvicinarci molto alle Mercedes», ha concluso.

Eleonora Ottonello

Mi chiamo Eleonora e sono di Genova. Scrivo per passione, nella vita di tutti i giorni sono un'educatrice cinofila. Non ho paura di dire (forse è meglio dire scrivere) quello che penso. Per me la sincerità e la franchezza sono alla base di ogni rapporto umano. Sono pignola e puntigliosa ma disordinata e pasticciona allo stesso tempo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio