Formula 1

Formula 1 | Secondo Gerhard Berger la Ferrari ha sbagliato a delegare tutte le responsabilità a Mattia Binotto

Gerhard Berger sostiene che la Ferrari stia sbagliando il modo di suddivisione delle responsabilità su Mattia Binotto

L’ex pilota di Formula 1 Gerhard Berger, ha voluto spezzare una lancia in favore di Mattia Binotto, Team Principal della Ferrari, dopo il Gran Premio di Cina, che lo ha messo sotto la lente d’ingrandimento a causa degli ordini di scuderia impartiti al giovane Charles Leclerc, in favore dell’esperto Sebastian Vettel, dove a causa dell’ordine il pilota monegasco è stato superato anche dal pilota Red Bull Max Verstappen.

Dopo ciò, Gerhard Berger ha definito Mattia Binotto, come un grande tecnico, ma si limita a ciò, aggiungendo che il team dovrebbe delegare ad un’altra persona le responsabilità di politico in Formula 1 e di Team Principal: “Il problema in Ferrari è che qualcuno si faccia carico di tutte le responsabilità, quando guardi Red Bull, che ha il genio di Adrian Newey, Christian Horner e Helmut Marko. In Mercedes, c’è Toto che è molto capace, nel reparto motori hanno Andy Cowell e poi c’è Niki Lauda”. Continuando, “Penso che Binotto sia un grande tecnico, è importante non spendere troppo tempo in questioni politiche, in modo che non si esaurisca il tempo su cose non di principale importanza”.

L’ex pilota, ha poi voluto concludere, ricordando i tempi di Jean Todt, Ross Brawn e Michael Schumacher in Ferrari, dove si vivevano i migliori anni del team di Maranello, dove l’organigramma era ben diverso da quello attuale: “Uno dei grandi punti di forza era il saper tenere insieme le persone per ottenere il massimo da loro”.

Topics
Pubblicità

Ruggiero Dambra

Mi chiamo Ruggiero e sono un ragazzo pugliese di 23 anni, studente di giurisprudenza (presso l'Università degli Studi di Bari) e appassionato di Formula 1 fin da bambino. La mia "carriera" come editore inizia nel 2013 con la creazione di un piccolo blog dedicato inizialmente alla cronaca, per poi occuparsi di motorsport. Successivamente ho scritto per diversi siti riguardanti la F1, fino ad iniziare la mia avventura con F1world nel settembre 2018. Quando mi chiedono chi vincerà il mondiale secondo me, io rispondo: "Il migliore".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close