2016Gran Premio Germania

Formula 1 | Sebastian Vettel errore di valutazione in Germania

Topics

L’ultimo Gran Premio che si è svolto in Germania, non è stata assolutamente la gara migliore di Sebastian Vettel che in occasione dell’appuntamento casalingo ha dovuto accontentarsi della quinta posizione. Proprio in occasione dell’ultimo Gran Premio la Ferrari, ancora giù dal podio, si è vista superare nel Mondiale Costruttori dalla Red Bull che ora ha quattordici punti di vantaggio sul Cavallino Rampante.

La Rossa sta vivendo un momento abbastanza duro, forse il più complicato da quando Sergio Marchionne ha preso il comando in quel di Maranello dando il benservito a Luca di Montezemolo. Eppure possiamo dire che in Germania, Sebastian Vettel ha potuto sorridere. Sul tracciato di Hockenheim il tedesco si è reso protagonista di una clamorosa gaffe che fortunatamente per il 29enne e per la Rossa si è conclusa senza inconvenienti. Come mostrano le immagini di questo video, Sebastian Vettel ha iniziato a rallentare vistosamente nelle vicinanze della curva 1 al 66esimo giro, pensando di aver tagliato la bandiera a scacchi.

Il black out del tedesco è durato appena poche curve visto che in prossimità di curva 3 Seb ha iniziato nuovamente a spingere, visto che mancava ancora un giro alla conclusione della corsa. Un errore di valutazione che avrebbe potuto costare la quinta posizione al quattro volte campione del mondo: il suo compagno di box, infatti, è passato sotto la bandiera a scacchi con appena uno svantaggio di 4,5 secondi, pochissimi se si tiene conto che un giro prima era distanziato da Sebastian Vettel di 20 secondi circa.

Un calo di concentrazione che ha portato a commettere un errore piuttosto grave, anche se fortunatamente si è chiuso senza conseguenze in termini di posizioni perse. Piloti e squadre ora hanno a disposizioni quasi un mese per ricaricare le batterie e presentarsi in forma in Belgio, sul selettivo tracciato di Spa e la Ferrari è chiamata alle armi. Il Cavallino Rampante dovrà non solamente portare a termine una gara di buon livello ma anche dimostrare di poter stare davanti alle Red Bull in previsione della gara di casa della Rossa, a Monza, che si disputerà appena una settimana dopo Spa.

Topics
Pubblicità

Eleonora Ottonello

Mi chiamo Eleonora, ho 30 anni e sono di Genova. Scrivo per passione, nella vita di tutti i giorni sono una dog-sitter. Non ho paura di dire (forse è meglio dire scrivere) quello che penso, cosa che mi ha creato non pochi grattacapi. Sono una tifosa di Formula 1 atipica: non ho un team del cuore ma il pilota, Fernando Alonso che tifo fin dal 2001. Sono pignola ma disordinata, pasticciona e folle.

Altri articoli interessanti