2017Dichiarazioni dei Piloti

Formula 1 | Renault, Nico Hulkenberg: “C’è ancora tanto lavoro da fare, ma i segnali sono molto incoraggianti”

Tempo di bilanci di fine Campionato per Nico Hulkenberg che in un’intervista ha parlato della sua stagione disputata con Renault

Topics

È tempo di bilanci di fine Campionato del Mondo di Formula 1 e fine anno 2017 questo per molti dei nostri protagonisti del Circus, tra cui Nico Hulkenberg il pilota tedesco della Renault F1 Team, che nel corso di un’intervista per il sito Formula1.com, ha parlato della stagione d’esordio con la sua nuova squadra che tra alti e bassi l’ha definita come la più soddisfacente, riconoscendo in ogni caso il tanto lavoro ancora da fare da parte del suo team per raggiungere i suoi obiettivi prefissati, tra cui la competitività e il poter lottare tra i top team.

Nico Hulkenberg al termine della stagione 2016, chiude la sua esperienza con la Force India, per approdare in Renault con la quale ha disputato la sua prima stagione in questo 2017, con una certa consapevolezza nella capacità del team Francese di costruire le basi per il futuro.

Nel finale di stagione, il pilota 30enne è riuscito ad ottenere l’ottavo posto in classifica piloti, permettendo a Renault di concludere la stagione al Gp Abu Dhabi con il sesto posto nella classifica costruttori, una posizione che per un team di Formula 1 significa riuscire portarsi a casa un considerevole bonus finanziario.

“È stato veramente incredibile concludere la stagione con un risultato che ci fa tornare a casa a testa alta,” così ha esordito nel corso dell’intervista Hulk.

“In quel senso lì Abu Dhabi è stato un graditissimo finale di stagione 2017, dove abbiamo avuto la conferma che ci stiamo definitivamente muovendo verso la giusta direzione. Ciò nonostante non ho voglio farmi alcuna illusione sul fatto che il successo che stiamo cercando possa arrivare da un giorno all’altro. In realtà gli avrei dato altri 12 o 18 mesi. L’obiettivo è di lottare per il vertice. Questo non è cambiato.”

Riguardando il suo 2017, il vincitore della 24 Ore di Le Mans 2015 giudica la sua stagione in modo positivo, anche se si tratta sempre di prendere le misure necessarie per il futuro.

“Sappiamo che abbiamo sempre tanto da lavoro da fare in alcune aree, ma i segnali sono tutti molto incoraggianti e come ritmo stiamo andando sempre meglio. Attualmente sono molto orgoglioso di come siamo migliorati, guardando a come abbiamo iniziato la stagione,” commenta così Nico.

Ancora una volta, Abu Dhabi si è rivelato come il momento clou della stagione Renault dove la posta in gioco era alta, e sia team sia piloti sono riusciti a conseguire esattamente ciò che avevano programmato di ottenere a Yas Marina.

“Farà molto bene per il morale, perché finire con un ottimo risultato aiuta tutti. E, chiaramente, più fondi aiutano sempre – su questo non c’è dubbio! Vorrei ricordare che abbiamo avuto un ottimo pacchetto per tutta la seconda parte della stagione, anche se abbiamo avuto molti problemi che ci hanno impedito di ottenere tanti bei risultati e quindi punti lungo il percorso,” ha aggiunto Hulkenberg.

Ed in conclusione: “Quindi sì, Abu Dhabi è stato un po’ come riprenderci parte di ciò che abbiamo perso e finendo in modo positivo.”

Topics
Pubblicità

Giorgia Meneghetti

Mi chiamo Giorgia, classe 1986 residente a Fermo nelle Marche. Le mie passioni sono i cavalli e la Formula 1 che seguo dall'Agosto 1998, avendo così avuto la possibilità di vedere correre un certo Michael Schumacher, che poi diventerà il mio pilota preferito, e quindi la Ferrari, di cui sono tifosa sfegatata. Negli ultimi anni, mi sono appassionata di un altro pilota, Fernando Alonso, che apprezzo molto per le sue doti di guida, talento e il suo modo di approcciare una gara, una nuova avventura impegnandosi al 100%. Il mio sogno è di poterlo incontrare un giorno.

Altri articoli interessanti