2019Dichiarazioni dei PilotiFormula 1

Formula 1 | Red Bull-Honda: buone sensazioni per Verstappen al simulatore

L’olandese ha commentato positivamente il primo approccio al simulatore con il motore Honda, ma rinvia qualsiasi giudizio più dettagliato ai primi test pre-stagionali, in scena a Montmelò a metà febbraio

Topics

Non manca molto per i test di Barcellona che inaugureranno la stagione 2019 e tra i binomi più attesi c’è quello Red Bull-Honda. La nuova partnership è stata annunciata nel giugno dello scorso anno e da allora Red Bull ha sempre professato fiducia nel motorista nipponico, dal quale si aspetta di ricevere una power unit più potente rispetto a quella garantita nell’ultimo quinquennio dalla Renault. Proprio in questi giorni, Max Verstappen ha rivelato di avere provato al simulatore la Red Bull in configurazione 2019, con il nuovo motore Honda. L’olandese non si aspetta che ad inizio campionato la nuova power unit sia all’altezza di Ferrari e Mercedes, ma nutre fiducia che sul lungo andare il gap venga ridotto considerevolmente.

“Non si possono trarre conclusioni ora – ha commentato Verstappen in dichiarazioni rilasciate da motorsport.com Ho provato la Red Bull motorizzata Honda solo al simulatore e le sensazioni sono state positive, ma sarebbe troppo affrettato dare giudizi definitivi ora. Dobbiamo attendere, perché non sappiamo come stanno lavorando gli altri”.

Gli obiettivi di Honda e Renault sono molto elevati per il prossimo anno: il motorista giapponese vuole a tutti i costi battezzare la stagione ponendosi davanti ai rivali francesi, che offrivano le power unit alla Red Bull fino all’anno scorso. Allo stesso tempo, Renault appare parecchio agguerrita e ha dichiarato di avere rivoluzionato la propria vettura nell’ottica di un grande salto in avanti, specie dopo l’ingaggio di Daniel Ricciardo. Uno dei motivi d’interesse dei test pre-campionato sarà senz’altro scoprire chi sarà davanti tra Honda e Renault.

Verstappen e tutto il team Red Bull sono convinti della bontà della scelta di avere abbandonato le power unit della Losanga in favore di quelle giapponesi. “Siamo tutti molto motivati – ha commentato il 21enne olandese – e lo sono anche alla Honda. Iniziamo insieme un nuovo capitolo e non vediamo l’ora. Non mi aspetto certo che saremo subito al livello di Ferrari e Mercedes, ma ho fiducia che nel corso dell’anno progrediremo e ci arriveremo. Ora è presto per parlare; non conosco né il livello della vettura né quello del motore. Speriamo di vincere più gare possibili e, se ci sarà la possibilità, lottare anche per il campionato. Io darò il meglio e speriamo che questo basti”.

verstappen nuovo casco

Verstappen ha anche svelato oggi, via social network, il suo nuovo casco per la stagione che sta per iniziare. Il casco risponde alle nuove normative in materia di sicurezza volute dalla FIA e risulta notevolmente cambiato nella livrea rispetto a quelli impiegati negli anni passati. Via il blu, a dominare ora è il bianco, con le consuete volute rosse a formare la figura di un leone sulla calotta. “Ho scelto un look completamente nuovo per il mio casco, che così mi sembra più fresco e aggressivo. Avevo voglia di cambiare” ha commentato Verstappen.

Topics
Pubblicità

Luca De Franceschi

Sono Luca, studio Lettere e seguo la Formula 1 da una decina d'anni. Mi sono appassionato a questo sport durante l'era dei successi di Michael Schumacher con la Ferrari, per poi assistere alle prime vittorie di Fernando Alonso, Lewis Hamilton e Sebastian Vettel. A casa ho diversi DVD sulla storia di questo sport, che mi hanno fatto conoscere i piloti e le auto del passato. Ho anche la passione dei kart, sui quali ogni tanto vado a girare.

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button