Formula 1

Formula 1: probabile addio del MGU-H dal 2025

La FIA sta pensando di eliminare questa componente per ridurre i costi e attirare nuove squadre

Una delle componenti principali delle moderne Power Unit delle vetture di Formula 1 potrebbe scomparire dal 2025, anno in cui si prospetta l’inizio di una nuova era di motori

Responsabile di convertire l’energia termica in energia elettrica, il MGU-H è la componente più costosa montata sugli attuali motori della Formula 1 e anche quella più efficace. Nonostante le grandi prestazioni raggiunte dalle monoposto, nel 2025 si prospetta una nuova era motori priva di questa componente. La FIA sta infatti pensando di eliminarla del tutto per rendere la competizione più accesa, meno costosa e, allo stesso tempo, far sì che questo ambito del Motorsport sia più accessibile a diverse scuderie.

La FIA ritiene infatti che il complesso design della MGU-H potrebbe allontanare i potenziali Team e motoristi interessati a correre nella Classe Regina in un prossimo futuro. Idea di cambiamento che non è certo nuova, ma che il Presidente della FIA Jean Todt aveva già proposto per il regolamento 2021.
Un’importante modifica che porterebbe anche a un livellamento delle forze in campo e che alimenterebbe gli scontri e i duelli in pista. Il campionato ne gioverebbe in termini di emozioni e coinvolgimento per scuderie, piloti e appassionati.

LE DIFFICOLTA’ DEI TEAM

Come riporta soymotor.com, non tutti i produttori  sono però riusciti a creare MGU-H affidabili. La Honda, in particolare, ha avuto più problemi di qualsiasi altro motorista nel mettere a punto questo dispositivo, sottolineando in più di un’occasione che gli ingegneri non erano in grado di produrne uno che durasse più di due gare. I giapponesi hanno dovuto prendere ispirazione dai motori a reazione per trovare la soluzione definitiva e sfruttare al meglio il loro propulsore.

Topics
Pubblicità

Erika Mauri

Metà brianzola e metà romana, sono laureata in Lingue e attualmente studentessa magistrale di Linguistica applicata nella capitale; da sempre amo scrivere e lavorare con la lingua italiana in tutte le sue forme. Mi definisco una persona dinamica, intraprendente, coraggiosa e amante delle sfide, faccio della mia capacità organizzativa e del problem solving due delle mie qualità migliori, insieme alla facilità di collaborare con altri in gruppo e a un pizzico di anticonformismo. Amo viaggiare e sono appassionata di tecnologia, cinema, musica, lettura e, ovviamente, di Formula 1.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close