Formula 1, Pirelli in pole per essere ancora il fornitore unico

Ad eccezione di sorprese dell’ultima ora, la Pirelli dovrebbe restare in Formula 1 per svolgere il ruolo di fornitore unico degli pneumatici anche nel triennio 2017-2019, questo è quello che ha lasciato intendere il Presidente e CEO dell’azienda italiana, Marco Tronchetti Provera. Dopo che la Michelin aveva mostrato un certo interesse per il ritorno in Formula 1 ma solamente nel caso i team si fossero resi disponibili a usare in pista le gomme da 18 pollici, di fatto, data l’obbiezione delle scuderie, la Pirelli continua ad occupare la pole position per quanto riguarda il bando aperto dalla FIA. Entro il prossimo 17 giugno, Pirelli consegnerà la sua richiesta per restare fornitore anche se già a fine maggio, in occasione del GP di Monaco, il numero uno di Pirelli aveva confermato l’interesse dell’azienda milanese.

A bloccare la voglia di un possibile ritorno in Formula 1 non ci si è messa solo la Federazione Internazionale ma anche i team che, secondo indiscrezioni, avrebbero votato all’unanimità contro la possibilità di iniziare a girare in pista con pneumatici di 18 o perfino 19 pollici, come del resto avrebbe voluto Michelin. Secondo alcuni rumors, le scuderie avrebbero deciso che il diametro della gomma debba rimanere quello attuale mentre si potrebbe parlare di un eventuale aumento della larghezza dello pneumatico.

Sia Bernie Ecclestone che Jean Todt non hanno accolto di buon grado la possibilità di un rientro di Michelin, questo è alla base il problema maggiore così, alla luce dei fatti, sembra che nessun altro possa impedire alla Pirelli di confermarsi come fornitore unico di pneumatici anche per il prossimo triennio.

Eleonora Ottonello
@lapisinha

Eleonora Ottonello

Mi chiamo Eleonora e sono di Genova. Scrivo per passione, nella vita di tutti i giorni sono un'educatrice cinofila. Non ho paura di dire (forse è meglio dire scrivere) quello che penso. Per me la sincerità e la franchezza sono alla base di ogni rapporto umano. Sono pignola e puntigliosa ma disordinata e pasticciona allo stesso tempo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio