2016

Formula 1 | Pedro De La Rosa a tutto tondo: “Alonso è il miglior pilota”.

Topics

La sua esperienza in Formula 1 e la sua capacità di analisi sono intoccabili, ed è sempre un piacere avere le sue opinioni. Stiamo parlando di Pedro De La Rosa, 45 anni ex pilota di Formula 1 (ex pilota di Jordan, Jaguar, Arrows, McLaren, Sauber, HRT e Ferrari).

In questa intervista, Pedro de la Rosa, parla del recente Gp della Malesia, colpevolizzando Sebastian Vettel per la manovra che ha causato il contatto con Nico Rosberg, e per il quale il pilota della Ferrari è stato costretto a ritirarsi con una sospensione danneggiata, e allo stesso tempo ha considerato eccessivo la penalità inflitta al 4 volte campione del mondo di Formula 1, che dovrà scontare in prossimo weekend in Giappone. Sulla lotta per il titolo iridato l’ex pilota di Formula 1 è sicuro che sarà Nico Rosberg a vincerlo, anche se tutto può succedere da qui alla fine del campionato.

Il pilota catalano, parla a tutto tondo di Fernando Alonso, suo ex compagno di squadra in McLaren e Ferrari, e del momento della scuderia di Woking con un certo ottimismo. “Fernando sarebbe andato molto forte con una McLaren più competitiva, cosa che non abbiamo visto finora”, commenta così Pedro dopo la bella rimonta di Alonso vista in Malesia, partito dall’ultima piazza e terminato 7° al traguardo.

Come vedrà la McLaren nel 2017: “Non vedo la squadra inglese migliorarsi tanto da poter pensare di contendere il titolo mondiale 2017. Una squadra che passa dal lottare per la Q3 a prendere il titolo la vedo molto difficile, anche se non dubbi che possa tornare a lottare per il podio”.

Lasciando per un attimo le scuderie e passando a parlare di piloti, Pedro considera che “il migliore di tutti i tempi è Alonso”. I suoi motivi? “Ho lavorato con i grandi piloti, ma ho visto le telemetrie e questo è incredibile. Paragonare epoche è molto ingiusto, ma se ho da sceglierne uno di loro dico Alonso”, dichiara includendo quelli del suo calibro: “Adesso, lui e Hamilton sono intoccabili. Vediamo se Sainz, Verstappen, Ricciardo e altri possono raggiungere il suo livello, ma per il momento non vedo nessuno”.

A proposito di Hamilton, Pedro gli dà una tirata d’orecchie per la sua arrabbiatura con Mercedes: “Doveva rendere grazie per la sua vettura”. E per la maggior speranza spagnola quando Alonso mancherà, Pedro lancia Sainz: “Carlos è un pilota vincente, non rimarrà molto in Toro Rosso. È molto umano quando s’inserisce in gara. Mi piace quando passa all’attacco. E in futuro potrà vincere un titolo”. De La Rosa, infine dichiara che in caso di chiamata “tornerebbe a guidare”.

Topics
Pubblicità

Giorgia Meneghetti

Mi chiamo Giorgia nata nel 1986 residente a Fermo nelle Marche. Le mie passioni sono i cavalli e la Formula 1 che seguo dal 1998 appassionandomi a un certo Michael Schumacher e alla Ferrari. Negli ultimi anni, mi sono appassionata ad un altro pilota, Fernando Alonso, che apprezzo molto per le sue doti di guida, talento e il suo modo di approcciare una gara, una nuova avventura impegnandosi al 100%.

Altri articoli interessanti

Back to top button