Formula 1 | Niki Lauda infastidito dal fumo della power unit Ferrari: “Si soffoca in garage”

Fin dai primi vagiti in pista la Ferrari rilasciato del fumo ad ogni accensione del propulsore, tanto da infastidire Niki Lauda e la Mercedes, che ha chiesto dei controlli dalla FIA

Come è noto dai primi test invernali disputati a fine febbraio ed inizio marzo scorso a Barcellona, la SF71H la monoposto che la Scuderia Ferrari ha realizzato per disputare la stagione 2018, si è fatta conoscere per del fumo che rilascia ogni volta che la Power Unit viene messa in moto e che inizialmente ha destato qualche perplessità da parte delle altre Scuderie avversarie, degli addetti ai lavori e degli appassionati e tifosi.

Anche per Niki Lauda e la Mercedes questo problema del fumo proveniente dal retrotreno della Rossa, è visto in modo strano e con qualche dubbio, tanto che l’ex pilota austriaco oggi consulente delle Frecce d’Argento, ne ha parlato in un’intervista rilasciata ad Auto Moto Und Sport, dichiarando di aver chiesto alla Federazione di effettuare dei controlli su questa strano comportamento che avviene ad ogni accensione dei propulsori di Maranello, spiegando a Charlie Whiting che ogni volta che Sebastian Vettel e Kimi Raikkonen escono dai box questi fumi invadono i garage della Mercedes, soffocando il personale presente.

Soffochiamo in garage ogni volta che avviano le power unit. È una cosa abbastanza strana e la FIA dovrebbe esaminare il tutto”, ha così tuonato Niki Lauda.

Ovviamente non è mancata la replica di Charlie Whiting, che ha dichiarato che la Scuderia di Maranello ha superato positivamente i controlli effettuati all’olio e a qualsiasi componente, quindi non c’è traccia di illegalità e che i tecnici della Rossa sono a lavoro per cercare di sistemare questo problema: “Hanno superato tutti i controlli e non c’è nessun problema. È una cosa che sistemeranno”.

Di sicuro sarà una faccenda che terrà banco per gran parte della stagione appena iniziata, e che ha visto trionfare per 2 volte proprio la SF71H con Sebastian Vettel e andare a podio anche con Kimi Raikkonen, che ha permesso alla Scuderia del Cavallino Rampante a portarsi a casa un buon bottino di punti, ma anche soddisfazioni e ottimismo in vista del prosieguo del Campionato e dei futuri lavori di sviluppo sulle vetture.

Al di là del problema dei fumi, la Ferrari ha portato in pista una vettura che sta mostrando una buona competitività e velocità, tanto da mettere in difficoltà i Campioni del Mondo in carica, la Mercedes, che si ritrova a dover correre ai ripari per riscattare questo inizio di stagione e cercare di ottenere la prima vittoria stagionale.

Topics
Pubblicità

Giorgia Meneghetti

Mi chiamo Giorgia, nata nel 1986, e residente a Fermo nelle Marche. Diplomata in Perito del Turismo, e con ottime conoscenze di lingue straniere: Inglese, Francese, Spagnolo. La Formula 1 è una delle mie più grandi passioni, che seguo dal 1998. Grazie ai suoi protagonisti, piloti, monoposto, team ne sono rimasta talmente stregata, tanto da spingermi a scrivere, raccontarla e viverla attivamente, sognando e sperando di poter un giorno incontrarli, e diventarne parte, e magari in un lavoro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close