2018Gran Premio Azerbaijan

Formula 1 | Niente più interviste sul podio

Rivista la procedura delle interviste post-gara, che non verranno più tenute sul podio dopo la festa con lo champagne. Dal GP Azerbaijan, i primi tre classificati vengono intervistati appena scesi dalle vetture

Topics

Dal GP dell’Azerbaijan, la FIA ha stabilito una nuova procedura riguardante le interviste post-gara. Fino a Shanghai, si era rispettata la vecchia procedura che era ormai in vigore dal 2012, ovvero l’intervista dei piloti sul podio, subito dopo la premiazione e la festa con lo champagne. Un momento che dava vita a scenette divertenti, come quando Ricciardo costringeva l’intervistatore a bere lo champagne dalla propria scarpa, oppure quando Raikkonen, ad Abu Dhabi 2012, si lasciava andare a commenti che facevano rimanere imbarazzato David Coulthard, chiamato in quell’occasione ad intervistare i piloti del podio.

Da Baku, Charlie Whiting ha dichiarato in un comunicato la nuova procedura, di cui riportiamo i punti salienti: “Alla fine del GP, le prime tre vetture raggiungeranno la pit lane e, come da prassi, si fermeranno nell’area del parc fermé designata. I piloti sono invitati a scendere dalla vettura velocemente, togliersi il casco e recarsi davanti a un backdrop che riproduce l’immagine del podio. Ci sono due cameraman e un intervistatore (in Azerbaijan, è stato scelto David Coulthard) che condurrà una breve intervista ai primi tre classificati, in ordine casuale: chi si presenta per primo, viene intervistato per primo“.

“Mentre un pilota concede l’intervista, gli altri devono sottoporsi alle procedure di controllo del peso. Finite le interviste, i piloti si recheranno nella saletta da dove raggiungeranno il podio per la cerimonia. Sul podio non verranno condotte interviste. Dopo il podio, su un buggy i piloti verranno condotti da un membro della FIA nella sala della conferenza stampa”.

Topics
Pubblicità

Luca De Franceschi

Sono Luca, studio Lettere e seguo la Formula 1 da una decina d'anni. Mi sono appassionato a questo sport durante l'era dei successi di Michael Schumacher con la Ferrari, per poi assistere alle prime vittorie di Fernando Alonso, Lewis Hamilton e Sebastian Vettel. A casa ho diversi DVD sulla storia di questo sport, che mi hanno fatto conoscere i piloti e le auto del passato. Ho anche la passione dei kart, sui quali ogni tanto vado a girare.

Altri articoli interessanti

Back to top button