Curiosità dalla F1Formula ImolaGran Premio Italia

Formula 1 | Maroni VS Imola: “Ritirate il ricorso al TAR”

Monza è da sempre stata la casa del Gran Premio d'Italia di Formula 1 e continuerà a esserlo per lo meno per le prossime tre stagioni

Sono passati appena pochi giorni dall’annuncio del rinnovo dell’Autodromo Nazionale di Monza per ospitare ancora il campionato di Formula 1 che le polemiche non si risparmiano. A differenza di quanto si potrebbe pensare arrivare alla firma dell’accordo è stato estremamente complesso. Lo scorso 20 luglio Formula Imola, ente che gestisce il circuito intitolato a Enzo e Dino Ferrari, aveva ufficialmente presentato ricorso al TAR del Lazio nei confronti dell’ACI, rea di aver negato l’accesso a fondi pubblici per organizzare il Gran Premio d’Italia sul tracciato di Imola. Nonostante il ricorso sia stato congelato in un certo senso, visto che l’udienza prevista per il 27 ottobre scorso è slittata a data da destinarsi, è stato direttamente il Presidente della Regione Lombardia, Roberto Maroni, a proferire parola.

L’ex Segretario della Lega Nord, non si è lasciato scappare l’occasione per intimare al Governo di intervenire nell’intricata faccenda per fare in modo che i vertici di Formula Imola possano ritirare il ricorso presentato contro Monza: “Monza è da sempre stata la casa del Gran Premio d’Italia ed è assurdo che, in un contesto di competizione globale, ci siamo fatti la guerra in casa per così tanti mesi – ha commentato Maroni – Ora speriamo che il Governo faccia la sua parte intervenendo per convincere Formula Imola a ritirare il ricorso al TAR mosso contro Monza“, ha concluso.

Eleonora Ottonello

Mi chiamo Eleonora e sono di Genova. Scrivo per passione, nella vita di tutti i giorni sono un'educatrice cinofila. Non ho paura di dire (forse è meglio dire scrivere) quello che penso. Per me la sincerità e la franchezza sono alla base di ogni rapporto umano. Sono pignola e puntigliosa ma disordinata e pasticciona allo stesso tempo.

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.